Cammino di Santiago: Puente Reina-Los Arcos

Diario di viaggio lungo il Cammino di Santiago: quarta tappa

Questo è il racconto di Virginia e Federico, due ragazzi abruzzesi di L’Aquila che hanno deciso di intraprendere questo lungo Cammino di Santiago sull’itinerario francese; un percorso difficile da Saint Jean Pied de Port alla Cattedrale de Compostela. Un resoconto spontaneo e ricco di spunti interessanti; parole sincere piene di sudore e fatica, di sacrificio e forza di volontà. Qui trovate un riassunto di tutto il Cammino Francese, informazioni sulle tappe, costi ed approfondimenti passo dopo passo!

Tappa n.4: da Puente la Reina a Los Arcos

43.4 km come da itinerario prestabilito, ma sentiti molti di più. Partiamo molto presto per evitare il caldo e soprattutto per cercare di arrivare in ostello in tempi decenti; quindi, optiamo per una sveglia alle 4 del mattino, colazione in ostello con saccottini e succo d’arancia acquistati il giorno prima in supermarket della zona e pronti per la partenza.

cammino di santiago: tappa da Puente la Reina a Los Arcos - blog di viaggi

Attraversato il famoso ponte di Puente la Reina, rigorosamente scalzi come da tradizione, usciamo dalla città e ci addentriamo in un fitto bosco in salita, stancante ma veramente suggestivo. Attraversiamo diversi paesini, tra sali e scendi continui fino a Lorca, dove ci fermiamo per la merenda, caffè, banane, un po di riposo e vaselina ai piedi. Ad Estella alcune persone decidono di fermarsi come fine tappa, ma noi decidiamo di continuare per raggiungere Los Arcos in tempi discreti.

Dopo il salitone sfiancante di Azqueta ci addentriamo nell’unico bar del paese per una pausa pranzo; qui sul cammino anche i cafè sono attrezzati per farti mangiare, pochi ristoranti se non nulla, ma tanti piccoli chioschi attrezzati! Prendiamo uova e patate, con due salsicce loro piccoline al peperoncino da stuzzicare, non ricordo il nome, il tutto accompagnato con la magica coca cola, che in questi giorni ci fa molta compagnia!

All’altezza di Iraque, piccolo paesello stracolmo di vigneti, si incontra la “fuente del vino”. Già il nome dovrebbe far capire di cosa si tratta: sulla fonte sono collocati due rubinetti, dai quali poter attingere del vino (gratuitamente) e dell’acqua fresca. Una sosta gradita e simpatica dove poter degustare dell’ottimo vino di Navarra.

la fuente del vino lungo il cammino di Santiago - blog di viaggi

Sono oramai le 14:40, così riprendiamo il nostro cammino per Los Arcos, distrutti, pieni di vesciche e dolori ovunque. Arriviamo in questo piccolo paese sperduto nel nulla e ci rechiamo subito in ostello, il municipale “Albergue Isaac Santiago” ad un prezzo di 8 euro prenotato sull’applicazione per il cammino “Camino Ninja” che usiamo praticamente per ogni cosa, km, tappe, dislivelli, ostelli, bar ecc.. C’era scritto che aveva lavatrice e tante altre cose, non è così, non ha nulla, neanche il distributore dell’acqua funzionava, ma ci arrangiamo. Doccia e si riesce per la cena sotto una fitta pioggerellina estiva che, rigenera i nostri corpi costantemente sotto la morsa del caldo.

Alla prossima tappa, Pellegrini!

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 3.9 / 5. Voti totali: 10

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Lascia un commento