Al momento stai visualizzando Preparare lo zaino per un cammino sostenibile

Preparare lo zaino per un cammino sostenibile

Consigli su come preparare lo zaino ideale

Viaggiare a passo lento e responsabile è il connubio perfetto per esplorare ogni angolo del mondo; un viaggio a piedi consente di entrare nel vivo di ogni luogo; Camminando ci si imbatte nella vera quotidianità, si incrociano persone che non avresti mai potuto salutare in nessun altro modo, si osservano dettagli difficilmente visibili a bordo di un qualsiasi mezzo di trasporto. Viaggiare a passo lento non ha ostacoli. Ho sulle spalle cammini importanti come il GR20 in Corsica, il Cammino di San Nilo, il Cammino dei Briganti e tanti chilometri sugli appennini abruzzesi e colline campane. Ho sempre preferito viaggiare leggero ed in tutti questi anni percorsi con un paio di scarpe da trekking ho affinato la preparazione dello zaino da viaggio. Che sia un’escursione in giornata, un weekend oppure un cammino di almeno una settimana il consiglio è sempre quello di viaggiare leggeri con il minimo indispensabile.

In viaggio zaino in spalla lungo in cammino - blog di viaggi

Come preparare lo zaino per un’escursione in giornata

L’escursione in giornata è la base da cui partire e lavorare per affinare la preparazione dello zaino da viaggio. Renderlo leggero per una giornata di trekking aiuterà prima di tutto il vostro corpo durante il massimo sforzo, successivamente nella preparazione di qualsiasi altro viaggio. Ridurre al minimo il volume non vuol dire rinunciare ai vostri comfort, ma semplicemente studiare un modo alternativo per renderlo più efficace possibile. Ecco la mia lista di cosa portare per un trekking zaino in spalla in giornata:

  • zaino da 10 litri;
  • 1.5 litri di acqua. Utilizzo spesso due borracce da 0.75 in modo da bilanciare al meglio lo zaino;
  • pranzo a sacco vegetariano, leggero ed energizzante per evitare di bere troppa acqua; a riguardo consiglio di leggere la mia intervista alla Dott.ssa Biologa Nutrizionista Giorgia Di Bello sull’alimentazione in viaggio;
  • Macchina fotografica;
  • In base alla tipologia di escursione (mare, montagna, etc.) ed in base alle condizioni climatiche del momento, valuto una t-shirt di ricambio ed un k-way/felpa.
Consigli per viaggiare sostenibile zaino in spalla - blog di viaggi

Per chi invece non vuol perdersi il relax completo a contatto con la natura, consiglio di acquistare un’amaca da viaggio scegliendo tra numerose offerte, quella più idonea alle proprie caratteristiche. Oppure acquistare un’amaca con supporto per sentieri liberi anche dalla propria abitazione.

Come preparare lo zaino per un’escursione di due giorni

La preparazione dello zaino non discosta molto dalla precedente descrizione. Per un’escursione di due giorni utilizzo uno zaino da 20 litri, con due tasche laterali per inserire le borracce da 0.75 litri. Di seguito completo la mia lista da aggiungere alla precedente:

  • intimo di ricambio;
  • effetti personali per la notte che sia in struttura ricettiva del tipo B&b, agriturismo o campeggio.

Come preparare lo zaino per un cammino di almeno una settimana

Se i precedenti consigli stati eseguiti correttamente, adesso sarà più facile pensare a come preparare lo zaino per un cammino di almeno una settimana. Lo zaino può variare sostanzialmente se il cammino viene effettuato dormendo in tenda oppure utilizzando le strutture ricettive del posto. In tal caso affronterò la descrizione per entrambi le situazioni avendo esperienza in questo genere di viaggi. Dormire in tenda lungo un cammino è libertà assoluta, l’essenza di una vita a contatto con la natura al 100%. Quando si pensa di fare un cammino dormendo in tenda lo zaino da preparare deve avere almeno una capienza di 50 litri. Per come lo intendo io, va realizzato sostenibile, anche dal punto di vista economico. Oggi i cammini sono diventati quasi d’élite perché dormire in strutture ricettive in Italia ha comunque un costo elevato, per cui, se posso scelgo di realizzarlo in tenda come ho fatto con il cammino dei Briganti ed il GR20. Ecco la mia lista di cose da portare nello zaino:

Escursione in montagna zaino in spalla - Blog di viaggi
  • Tenda; una normale tenda biposto arriverà a pesare al massimo 2.5 kg; insieme alla tenda opto anche per un telo anti umidità;
  • Materassino classico da fitness;
  • Sacco a pelo adeguato per tutte le stagioni;
  • Torcia da minatore;
  • un cambio intimo ed uno da indossare;
  • saponi naturali per lavaggio;
  • filo per appendere i vestiti e mollette;
  • fornellino e gavetta;
  • cibo (organizzatevi con precotti da riscaldare sul fornellino);
  • qualsiasi altra cosa è ben accetta ma attenzione al peso, a lungo andare

Dormire in strutture ricettive agevolerà di un buon 50% il vostro cammino dal punto di vista del comfort, ma avrà anche un suo riscontro economico. E’ sicuramente un bene ritornare a ripopolare l’economia dei nostri piccoli borghi, ma in alcune realtà (ultimamente in crescita) non è più sostenibile affrontare determinate spese per un viaggio a contatto con la natura. In ogni caso ad ognuno la sua scelta. Orientandovi per questa soluzione preparare lo zaino da viaggio sarà molto più semplice.

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 5 / 5. Voti totali: 4

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Lascia un commento