Al momento stai visualizzando Cosa vedere a Cracovia in 2 giorni

Cosa vedere a Cracovia in 2 giorni

Viaggio zaino in spalla a Cracovia

La Polonia è sempre una valida scelta per organizzare un weekend low-cost in Europa; un Paese in fase di sviluppo dal punto di vista turistico che conserva ancora la sua autenticità con un fascino palpabile, il vero segreto di questo immenso popolo che ha subito tremende atrocità nel passato. Visitare la Polonia in autonomia è la scelta migliore per avere un contatto diretto con la popolazione locale, scambi di idee e visioni; la possibilità di vedere con i propri occhi lo scorrere della vita quotidiana. Oggi Cracovia è diventata la più grande destinazione turistica della Polonia, meta prediletta da numerosi turisti e viaggiatori zaino in spalla per un turismo d’avventura, storico e religioso.

Scopri le migliori attività ed escursioni da Cracovia: tour di uno o più giorni, biglietti di ingresso alle varie attrazioni, tour privati, trasporti e molto altro ancora.

Uno scorcio dello stile architettonico sulla piazza Rinek di Cracovia - blog di viaggi

Itinerario a piedi in 2 giorni a Cracovia

Il centro storico di Cracovia è uno dei pochi in Polonia che conserva la sua identità originaria nonostante le distruttive guerre: forse l’unica, anzi sicuramente, città della Polonia che non è stata ricostruita nella sua totalità (vedi Varsavia, Breslavia). Chi decide di visitare per la prima volta Cracovia rimarrà impressionato dalla sua capacità di adattarsi ad ognuno di noi. Non è una città che può essere liquidata con un giorno, assolutamente: forse con due si riesce ad avere un’idea chiara del suo centro storico. Questo itinerario a piedi di Cracovia è studiato per viaggiatori e turisti curiosi di esplorare una città complessa che ha bisogno di tempo e pazienza per riuscirne a capire il vero significato.

Scorcio di una delle chiese di Cracovia in Polonia - blog di viaggi

Svegliatevi di buon mattino e partite dalla Maly Rinek, la piazza più piccola di Cracovia alle spalle della Basilica di Santa Maria: percorrete tutta la ul. Szpitalna e fermatevi sotto al teatro Juliusz Slowachi; svoltate a destra per Porta Floriano e Barbakan per ammirare l’unico frammento della cinta muraria di Cracovia. Alla base della porta in pietra, la leggenda narra che prima di attraversarla sia necessario toccare il fallo in ferro esprimendo un desiderio (piccola curiosità). Percorrete tutta la ul. Florianska ammirando lo scorcio verso le finestre della torre più alta della basilica dalla quale uscirà un trombettiere ogni ora alla mezza. Entrate nel Palazzo del Tessuto, ammirate gli stemmi delle città croate ed uscite dalla parte opposta da dove siete entrati. Nella seconda parte della Rynek si trova la torre del Municipio e la statua dell’Eros Bendato (purtroppo di notte i suoi interni vengono utilizzati come giaciglio per la notte per gli ubriaconi e toilette; evitate di farvi la foto dall’interno).

Il trombettiere si affaccia sulla Rinek di Cracovia per salutare la piazza ogni ora alla mezza - blog di viaggi

Uscite dalla piazza dall’angolo sud occidentale (ul. Swietej Anny) per entrare nel quartiere universitario di Cracovia: non perdetevi il collegio Maius (ingresso free nel chioso). Attraversate il parco ed in corrispondenza della statua di Frederic Chopin dirigetevi verso la bellissima chiesa di San Francesco d’Assisi con difronte l’Arcidiocesi di Cracovia. Risalite verso ul. Grodzka fino all’intersezione con la piazza Magdaleny. Percorrete questo stradone fino all’imbocco delle scalinate per il Castello di Wawel. Questo itinerario è un infarinatura di ciò che è stata Cracovia.

Se avete poco tempo per programmare l’itinerario, prenotate il free walking tour del centro storico di Cracovia con il grande Antonio, persona preparata ed affidabile (non ve ne pentirete).

La piazza Rinek di Cracovia con vista sul palazzo del Tessuto - blog di viaggi

Itinerario a piedi del quartiere Ebraico di Cracovia

Uscite dai canoni turistici provando un’esperienza unica a Cracovia; a soli 15 minuti a piedi dal centro storico si entra in una nuova realtà della città, con una passeggiata a passo lento nel quartiere ebraico. Il mio consiglio è quello di iniziare l’esplorazione con un free tour con guida in italiano e successivamente procedere sul percorso a ritroso suoi luoghi precedentemente visitati con maggiore attenzione.

Se decidete invece di esplorare il quartiere ebraico di Cracovia in autonomia vi elenco i punti ed i luoghi più interessanti, con possibilità di richiedere il tracciato gps del percorso nei contatti. Entrate nel quartiere dall’incrocio di Starowislna e Miodowa: un piccolo vialetto condurrà in un piccolo parco dove un tempo vi era un cimitero, oggi sono rimaste soltanto le ringhiere a forma di candelabro ebraico ed un monumento commemorativo. Nelle immediate vicinanze trovate la statua di Jan Karski Bench e la Sinagoga e cimitero di Remuh. Svoltate sulla destra su via Lewkowa e raggiungete la Plac Nowy, il fulcro di questo quartiere molto vivace. Ricordatevi che qui fanno le migliori zapiekanke della città.

mangiare la migliore zapiekanka di Cracovia nel quartiere ebraico - blog di viaggi

Uscite dalla piazza ed attraversate il Passaggio di Schindler List, luogo della memoria e set di alcune scene del film. Da Josefa street visitate gli interni della Basilica Corpus Christi e proseguite fino al fiume Vistola dove si aprirà la vista verso il vero ghetto ebraico di una volta, oggi completamente trasformato se non per qualche edifico isolato. L’itinerario si conclude nella piazza della memoria ad un chilometro di distanza dalla fabbrica di Schindler.

Il passaggio di Schindler List, set del film nel quartiere ebraico di Cracovia - blog di viaggi
La piazza della memoria nel ghetto ebraico di Cracovia - blog di viaggi

Escursione nei dintorni di Cracovia

Con qualche giorno in più a disposizione avrete la possibilità di visitare i dintorni di Cracovia con delle escursioni in giornata; occasione unica per conoscere luoghi simbolo che hanno bisogno di memoria ed essere ricordati.

Potete prenotare direttamente on-line nei link sottostanti i tour richiesti:

Come raggiungere il centro di Cracovia dall’Aeroporto

I 10 chilometri che separano l’aeroporto Balice Giovanni Paolo II possono essere superati con diverse modalità, dalla più economica e rapida a quella più onerosa:

  • In treno: al piano superiore degli arrivi c’è un comodissimo treno che raggiunge la stazione di Cracovia Glowny in 18 minuti al prezzo di 12 zloty (circa 2.60 euro); i biglietti si possono acquistare alle macchinette automatiche collocate sia sui binari che all’interno del treno; l’ultima corsa è alle 00.34;
  • In autobus: le linee 208 e 252 collegano il centro città di Cracovia con l’aeroporto costantemente, mentre il 908 viene utilizzato per le corse notturne. Il tragitto dura tra i 30 ed i 40 minuti al prezzo di 9 zloty (circa 2 euro);
  • In taxi: il taxi impiega circa 15 minuti in base alle condizioni del traffico. In ogni caso la scelta migliore ricade sull’utilizzo del treno.
come raggiungere il centro di Cracovia dall'aeroporto - blog di viaggi

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 5 / 5. Voti totali: 1

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Lascia un commento