Al momento stai visualizzando La leggenda dei “Kelpies” in Scozia

La leggenda dei “Kelpies” in Scozia

Questo è il racconto di Eleonora e Sara, sorelle esploratrici ed abruzzesi di nascita, unite da un’unica passione per i viaggi; grazie alle loro storie, vi porteranno con la mente in giro per il Mondo, nei luoghi tanto amati e sognati fin da piccole:

Viaggiare è una delle tante forme che esprime in pieno la libertà di un individuo.

The Kelpies in Scozia sono delle maestose statue di cavalli  molto affascinanti e nascondono leggende altrettanto intriganti. La sera vengono illuminate e sono ancora più belle, le abbiamo viste durante un glorioso viaggio in Scozia on the Road di 10 giorni.

conoscere la leggenda dei Kolpies - blog di viaggi

Cosa sono The Kelpies 

The Kelpies sono due sculture di teste di cavallo alte 30 metri che sono una vera impresa di ingegneria e che possono vantarsi di essere le più grandi sculture equine del mondo. Le opere d’arte, create dall’artista Andy Scott, sono diventate iconiche nel paesaggio del parco comunitario di The Helix a Falkirk. Scott ha scelto la forma dei cavalli per fare riferimento alla leggendaria forza del Kelpie.

L’ingresso è sempre gratuito così come il parcheggio gratuito è disponibile presso l’Helix Park Car Park e anche al Falkirk Stadium (a 2 minuti a piedi dall’altra parte della strada dall’Helix Park) tutto l’anno, tranne nei giorni delle partite che coinvolgono il Falkirk Football Club. Potrebbe essere utile controllare l’elenco delle partite del Falkirk Football Club.

La leggenda dei Kelpies

La leggenda dei Kelpies è una delle leggende celtiche più antiche dei paesi del nord Europa. Secondo la leggenda scozzese, un kelpie è uno spirito acquatico che cambia forma. Si dice che i kelpies infestino fiumi e torrenti, di solito sotto forma di cavallo.

Sono spiriti maligni che attraggono le loro vittime prendendo le sembianze di un pony in riva al fiume, uno splendido cavallo o di una donna bellissima per attrarre uomini e bambini. Nel caso del Kelpie sotto forma di cavallo, una volta sulla sua schiena, la sua pelle magica appiccicosa non permetterà più di smontare, trascinerà la vittima negli abissi e poi la mangerà. Potrebbero anche assumere la forma di un umano peloso in agguato vicino al fiume, pronto a saltare su ignari viaggiatori e schiacciarli a morte in una morsa. I kelpie possono anche usare i loro poteri magici per evocare un’alluvione e trascinare via un viaggiatore in una tomba d’acqua.

Si dice che il suono della coda di un kelpie che entra nell’acqua assomigli a quello del tuono. Se stai passando vicino a un fiume e senti un lamento o un ululato ultraterreno, fai attenzione: potrebbe essere un avvertimento kelpie di una tempesta in arrivo.Ma c’è una buona notizia: un kelpie ha un punto debole: le sue briglie. Chiunque riesca a prendere le briglie di un kelpie avrà il comando su di esso e su qualsiasi altro kelpie.

scoprire le leggende dalla Scozia: the Kelpies - blog di viaggi

La leggenda come monito

Le storie hanno avuto uno scopo nel loro luogo e tempo specifici, e possiamo ancora imparare da loro, il kelpie riflette le paure di una popolazione costiera che non sapeva nuotare e le storie di kelpie hanno aiutato a tenere i bambini lontani dai luoghi pericolosi, come distese d’acqua solitarie all’alba o al tramonto. Hanno anche avvertito le giovani donne di non fidarsi di uomini sconosciuti. Un’altra lezione potrebbe essere quella di non tentare di cavalcare cavalli incustoditi. Insomma sicuramente la leggenda funzionava come monito in tempi e luoghi pericolosi, ma ciò non toglie che porti con se un po’ di suggestione e che, trovandosi lungo le rive di un fiume Scozzese, chiunque sentendo un tuono, si guardi intorno aspettandosi di vedere davvero un Kelpie apparire alle sue spalle. 

Queste storie ci affascinano moltissimo e la Scozia pullula di racconti di questo genere, nel nostro articolo Cosa vedere a Edimburgo in due giorni si evidenzia proprio quanto la sua capitale sia ricca di mistero e racconti affascinanti, pensate che Edimburgo è considerata la città con la più alta concentrazione di attività paranormale segnalata in Europa e prende la cosa molto seriamente, tanto da avere una cattedra in parapsicologia alla University of Edimburgh. Tra leggende e misteri non ci si annoia affatto.

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 0 / 5. Voti totali: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Lascia un commento