Al momento stai visualizzando Trekking in Corsica: GR20 in tenda

Trekking in Corsica: GR20 in tenda

Organizzare il trekking della Corsica dormendo in tenda

Avventurarsi nei sentieri più belli della Corsica è un’esperienza che metta a dura prova le abilità di un camminatore esperto con uno dei trekking più belli e difficili d’Europa caratterizzato dai paesaggi aridi e rocciosi, da natura selvaggia ed incontaminata. Attraversare la Corsica a piedi e zaino in spalla è intenso e gratificante al tempo stesso: la Grande Randonnée parte dalla località di Calenzana con destinazione finale Conca nel sud della Corsica. Questo sentiero è percorribile da nord a sud e viceversa in almeno 15 giorni rispettando tutte le tappe: circa 180 km con altitudine massima di 2600 m. Le informazioni ed i consigli che seguiranno sono basati esclusivamente sulla mia esperienza di viaggio in Corsica nell’agosto del 2011 con relativi costi.

I pastori lungo il sentiero del GR20 in Corsica - blog di viaggi
Cavalli al pascolo in Corsica - blog di viaggi
Come organizzare il GR20 in Corsica - blog di viaggi

Come arrivare al punto di partenza del GR20?

Per chi decide di iniziare il cammino dal nord (Calenzana) il punto di partenza da cui raggiungerla è la città di Bastia, ben collegata con qualsiasi porto italiano utilizzando uno dei tanti traghetti in partenza per il nord dell’Isola. Da qui è necessario arrivare nella località di Calvi in treno e scendere a Gare de Calenzana-Lumio. Gli otto chilometri che dividono la stazione dei treni dal punto di partenza del GR20 sono percorribili anche a piedi per un riscaldamento in vista dell’inizio del cammino. Se partite da sud (Conca) potete utilizzare come scalo marittimo il Porto Vecchio con collegamenti frequenti con le coste italiane. Se invece volete percorrere soltanto metà del percorso del GR20, esattamente a metà percorso nella tappa di Vizzavona partono i treni per il rientro a Bastia.

Il treno da Bastia a Calvi per raggiungere la prima tappa del GR20 -blog di viaggi
Da Vizzavona si può prendere il treno per tornare a Bastia - blog di viaggi

GR 20 della Corsica: dove dormire

Sono essenzialmente due le soluzioni per dormire durante il GR20: in tenda oppure utilizzando gli chalet in sistemazioni del tipo ostelli di montagna. Dormire in tenda durante il GR20 è l’esperienza più bella che un viandante possa fare lungo il suo cammino avendo un contatto totale con la natura ed un sforzo significativo ripagato passo dopo passo. Ad ogni tappa, oltre agli chalet sono presenti delle piazzole per la sosta tenda, tavoli realizzati rigorosamente in legno e servizi igienici con docce (la maggior parte fredde).

I rifugi in legno lungo in sentiero del GR20 in Corsica - blog di viaggi

Attrezzatura per affrontare il GR20 in tenda

Attraversare la Corsica a piedi dormendo in tenda richiede un’attrezzatura scrupolosa e consona per ogni esigenza del camminatore. Vale sempre la regola di viaggiare leggeri senza abbondare in cose inutilizzabili in aperta montagna. Uno zaino da 60 litri è più che sufficiente per contenere abbigliamento e tutto il necessario per almeno 14 giorni. Ecco un elenco dettagliato su cosa mettere all’interno dello zaino prima di partire per la Corsica:

  • Tenda;
  • Sacco a pelo non estivo (alcuni rifugi si trovano anche a quote di 2000 metri) e materassino;
  • Nastro adesivo per eventuali rotture della struttura della tenda
  • Borraccia (almeno 1.5 litri) e bicchiere in alluminio;
  • Torcia;
  • Sapone bio;
  • Coltello;
  • Medicinali generici e vasellina per i piedi;
  • Filo e mollette;
  • Carta igienica;
  • Doccia solare;
  • Fornellino, gas e gavetta (nei rifugi avete la possibilità di utilizzare la cucina e le stoviglie messe a disposizione), accendino;
  • Impermeabile e copri zaino (valutare in base al meteo e la stagione di percorrenza);
  • Abbigliamento: per 14 giorni almeno 2 di cambi per l’intimo, un maglione di pile, 2 pantaloni ed una maglia tecnica, 3 t-shirt. Inutile dirlo buone scarpe ed un sandalo da riposo. Cappello e crema solare.

Consigli utili prima di partire per GR20 in Corsica

Prima di partire è’ importante acquistare la mappa cartacea del GR20 per avere un’idea delle altimetrie, della difficoltà e soprattutto dei punti acqua lungo il percorso: uno strumento indispensabile come guida nel vostro cammino in Corsica.

Panorami in alta quota in Corsica - blog di viaggi
Catene sulle pareti rocciose lungo il trekking in Corsica - blog di viaggi
  • valutate bene le scorte d’acqua ed i vari punti per la somministrazione; ho visto gente che filtrava, bolliva o depurava l’acqua con pastiglie effervescenti;
  • in ogni chalet è possibile usufruire della cucina libera all’interno delle sale dedicate, utilizzando stoviglie e piatti per mangiare;
  • durante il percorso sono frequenti gli incontri con i pastori: chiedetegli formaggi, latte fresco e pane da acquistare;
  • nei rifugi c’è la possibilità di acquistare generi di prima necessità per la cena, soprattutto scatolame. Per la colazione e lo spuntino organizzatevi col fai da te in base alle vostre esigenze e necessità;
  • il prezzo per ogni tenda è di 6 euro invece all’interno dei rifugi 11 euro (prezzi aggiornati al 2011);
  • la maggior parte dell’acqua delle docce è fredda;
  • non esistono credenziali e timbri;
  • viaggiate responsabile e leggeri!
Fabio Sansone in Corsica durante il trekking del GR20 - blog di viaggi

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 5 / 5. Voti totali: 2

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Lascia un commento