Al momento stai visualizzando 5 consigli per organizzare viaggi zaino in spalla

5 consigli per organizzare viaggi zaino in spalla

Consigli per organizzare un viaggio sostenibile

Che sia una giornata di trekking, un weekend in montagna, una settimana in cammino oppure un viaggio itinerante in giro per il Mondo richiede un lavoro intenso alla base, fatto di studi, letture e condivisioni di idee; richiede un’esperienza necessaria per la gestione di ogni situazione, per eventuali sorprese ed inconvenienti. Ma è proprio il bello del viaggio questo, risolvere in maniera eccellente qualsiasi avversità ed avere una velocità e leggerezza mentale per ripartire più forte di prima. Sembra facile ma organizzare un viaggio sostenibile per se stessi è impegnativo e richiede del tempo; quel tempo prezioso a cui dedicare tutta la giornata per leggere libri e riviste, guardare documentari e foto di altri viaggiatori. Insomma, prima di ogni viaggio è importante partire preparati, anche per una cultura personale.

Taccuino da viaggio e macchina fotografica - blog di viaggi

Viaggiare zaino in spalla in maniera sostenibile: 5 consigli

Viaggiare responsabilmente rende il viaggiatore libero da pensieri, da vincoli e da preoccupazioni; viaggiare con lo zaino in spalla significa godersi il viaggio senza porsi alcun limite, di addentrarsi in luoghi impervi, di non badare né al modo né alla forma, si viaggia così per sentirsi vivo sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Con lo zaino in spalla ci si muove rapidamente da un luogo all’altro, si viaggia con lo zaino perché ormai è diventato un tutt’uno con il nostro corpo e sarà sempre più difficile farne a meno. Non ci sono regole da seguire alla lettera, ma soltanto alcuni semplici consigli per organizzare viaggi zaino in spalla che ma vanno interpretati in base alle proprie esigenze, ai luoghi ed al tempo a disposizione; ecco i miei 5 consigli da cui partire ed integrarli con i vostri pensieri:

Zaino in spalla nei luoghi più belli d'Italia - blog di viaggi
  • Viaggiare leggeri è la base da cui iniziare. La leggerezza sta nella vostra testa come spensieratezza nell’affrontare una nuova avventura. Che sia un cammino oppure un viaggio, lo zaino sarà sempre il vostro fedele compagno; non vi abbandonerà mai, basterà sceglierlo nel modo giusto, e caricarlo in maniera intelligente lasciando a casa il superfluo. Lo zaino perfetto non esiste perché ogni viaggio/cammino è diverso dall’altro;
  • Viaggiare responsabilmente deve essere una prerogativa di ogni viaggiatore; il rispetto dei luoghi e delle persone per conoscere a fondo una cultura è essenziale per il futuro dei piccoli borghi ed autentici villaggi; ogni posto che visitate va lasciato cosi com’è; pensare alla possibile reazione prima di effettuare un azione è senso di civiltà; evitare di acquistare plastica, comprare locale, usare prodotti naturali sono semplici passi per sentieri davvero parte integrante del viaggio;
  • Identificare l’itinerario di viaggio, i Paesi da visitare, gli spostamenti da fare e quali mezzi di trasporto pubblico utilizzare è’ modo per iniziare ad entrare nel vivo dell’avventura ancor prima di partire, prendere confidenza con i nomi, con le lingue e con le abitudini di un popolo. Fare tutto ciò richiede molta pazienza ma sarà un lavoro utilissimo per ridurre i tempi di attesa, per capire quando visitare una determinata città o sito archeologico;
Programmare l'itinerario di viaggio - blog di viaggi
  • La documentazione ed i visti ad oggi viaggiano di pari passo perché sono fondamentali per esplorare zone remote e meno turistiche del mondo, e per evitare brutte sorprese è un consiglio da prendere con le molle, forse ancora più importante della preparazione dello zaino da viaggio. Un vademecum su quali documenti e visti sono necessari e su come ottenerli vanno a braccetto con la scelta dell’itinerario;  
  • Il budget a disposizione è un punto da tenere in considerazione per i viaggiatori che intendono optare per itinerari low-cost, scegliendo ostelli e case tipiche da condividere per la notte, scelte obbligate ma sicuramente ripagate dalla socialità ed aggregazione che questi luoghi offrono. Anche i trasporti giocano un ruolo importante per mantenere il budget da viaggio in linea con gli obiettivi, così come il dove mangiare in viaggio preferendo i mercati sociali e street food ai ristoranti; Risparmiare in viaggio non significa avere il braccino corto, ma è uno stile di vita, un’opportunità per poter continuare a viaggiare un domani.
Viaggiare con budget limitato - blog di viaggi

Nei mie viaggi sostenibili in Italia, in Europa, in Asia ed Africa c’è ancora tanto da imparare e mettere in pratica da esperienze passate. Questi 5 consigli su come viaggiare in maniera sostenibile stanno diventando uno stile di vita in tutto ciò che faccio; dal lavoro alla cura della casa, dalla cucina agli hobby. C’è bisogno di un cambio di passo in ognuno di noi, piccoli gesti quotidiani che sembrano insignificanti ma hanno un gran valore sociale.

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 4.5 / 5. Voti totali: 2

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Lascia un commento