Al momento stai visualizzando Trekking in Abruzzo: cascata della Morricana

Trekking in Abruzzo: cascata della Morricana

Escursione dal Ceppo alla Cascata delle Morricana

Nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, situata sul versante Orientale Appenninico d’Abruzzo, a pochi chilometri dalla città di Teramo si proietta verso l’esterno di una parete arenaria una delle cascate più affascinanti del centro Italia, con un colpo d’occhio davvero impressionante, un trekking zaino in spalla adatto a qualsiasi gamba, da svolgere in totale autonomia in maniera sostenibile. Una delle escursioni più selvagge nelle foreste del centro Italia, un vero e proprio viaggio sostenibile in Abruzzo.

Fabio Sansone sotto la cascata della Morricana in Abruzzo - blog di viaggi
Cascata della Morricana.
Bosco della Martese.

Sogniamo spesso posti paradisiaci in Italia, luoghi da immortalare e da vivere, chiedendoci con stupore se queste foto siano davvero scattate nel nostro Bel Paese. La cascata della Morricana rientra in questa casistica, un luogo incantevole che difficilmente si incontra lungo lo stivale, una passeggiata rilassante immersi nella natura di una faggeta di grandi dimensioni: insieme al bosco Martese rappresentano uno degli angoli più caratteristici dei Monti della Laga.

Piccole cascate lungo il percorso.

Come raggiungere la cascata della Morricana

Il punto di partenza è nell’antistante parcheggio del Parco avventura di Ceppo. Il sentiero da seguire è quello indicato sulla destra per la Cascata della Morricana. Ci si immerge fin da subito in una fitta foresta di faggi; questi alberi altissimi saranno il vostro scenario fino all’imbocco della salita, per cui sarà un percorso sempre al coperto per l’80% dei chilometri. Lasciatevi trasportare dal silenzio del bosco ascoltando esclusivamente il canto degli uccelli, il picchiettare del picchio e qualsiasi altro rumore sia ben orecchiabile.

Fabio Sansone alla cascata della Morricana - Blog di viaggi
L’imponente getto d’acqua della cascata.

Dopo circa 1.30 h di cammino, sarà il momento di salire leggermente di quota inoltrarvi in un bosco più fitto, ma sempre segnalato dalle strisce bianco-rosse. Si attraverseranno spesso compluvi pieni d’acqua, un lento ma breve avvicinamento per poi ritrovarsi difronte ai propri occhi un muro di acqua venir giù con una potenza inaudita: benvenuti alla Cascata della Morricana. Il Periodo migliore rimane sempre nei mesi di maggio/giugno e settembre/ottobre proprio per l’enorme portata di acqua.

La potenza della cascata della Morricana - blog di viaggi
  • In alternativa, per evitare di percorrere circa 12 km sotto la faggeta, per i più pigri o per famiglie con bambini al seguito, consiglio di arrivare direttamente con l’auto all’imbocco della salita, evitando cosi una strada lunga e monotona, ma sicuramente ricca sotto il punto di vista naturalistico. La cascata è visitabile in tutta sicurezza ma proprio per la semplicità del suo percorso bisogna sempre prestare massima attenzione.
  • Ad oggi, il transito di auto è consentito solo agli autorizzati, ovvero ai possessori di un pass che è possibile acquistare al momento dell’arrivo al costo di 2€; Dove acquistare il pass? Di fronte al “Campeggio Il Ceppo” troverete una una casetta di legno e tutte le altre informazioni necessarie.
Indicazioni per la cascata della Morricana - Blog di viaggi
Indicazioni per la cascata della Morricana.

Attrezzatura da trekking, cosa portare nello zaino:

Abituarsi a viaggiare leggeri è il primo passo per sentieri liberi da tutte quelle comodità che il mondo di oggi ci rende prigionieri, soprattutto in montagna, dove gli sforzi sono maggiori e la fatica aumenta chilometro dopo chilometro. Questa escursione non richiede grossi carichi nello zaino; ecco una lista di cosa fondamentali da portare con se:

  • scarponcini da trekking meglio se in gorotex: alcuni passaggi sono da effettuarsi zone fangose;
  • bastoncini telescopici o in alternativa un bastone resistente recuperato durante il sentiero senza però intaccare nuovi arbusti;
  • Borraccia in alluminio da 1.5 l; nei pressi dell’albergo Julia è possibile riempire le proprie borracce dalla fontana posizionata sotto i cartelli turistici;
  • pranzo a sacco preferibilmente senza insaccati;
  • macchina fotografica;
  • binocolo: a volte la natura regala il passaggio di esemplari non visibili in luoghi urbani;
  • tutto quello che è superfluo lasciarlo a casa!

Scheda tecnica Cascata della Morricana

  • Punto di partenza percorso: Parco avventure di Ceppo (TE);
  • Dislivello percorso : 400 m;
  • Difficoltà percorso: E;
  • Lunghezza percorso: circa 18 km a/r (Turistico, adatto a tutti, anche ai bambini);
  • Tempo percorso: 5 ore a/r;
  • Tipo di percorso: Sentiero, segnalato con strisce bianche e rosse.
Lo splendore della cascata della Morricana in Abruzzo - Blog di viaggi

Altre cascate da visitare in Abruzzo

Rimanendo in tema di cascate, ecco quali sono quelle più belle da visitare in Abruzzo e per le quali posso dare alcune informazioni dettagliate su come raggiungerle:

  • Cascata di Cusano in località Abbateggio (PE);
  • le Cascate delle Cento Fonti in località Cesacastina (TE);
  • La Cascata del Vitello D’Oro a Farindola;
  • La Cascata nella Riserva Naturale Zompo lo Schioppo;
  • Cascate del Verde nella Riserva Naturale di Borrello;
  • La Cascata nelle Gole del Salinello.
Fabio Sansone fa il bagno nella cascata di Cusano in Abruzzo - blog di viaggi
Cascata di Cusano.
Il salto d'acqua della Cascata delle Cento Fonti in Abruzzo - blog di viaggi
Cascata delle Cento Fonti.

Viaggiare sostenibile in Abruzzo

Il primo consiglio che voglio darvi, e che ribadisco ogni volta che racconto una delle mie avventure, è quello di rispettare l’ambiente circostante, la natura e tutti i luoghi che visitate, lasciandoli esattamente come li avete trovati, anzi, se lo ritenete opportuno anche meglio. Sono dell’avviso che non bisogna lasciare alcuna traccia del proprio passaggio; nella speranza che l’articolo vi sia piaciuto, resto a disposizione per tutte le altre informazioni e consigli.

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 4.6 / 5. Voti totali: 8

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Questo articolo ha 6 commenti

  1. Giulia

    Ciao, è possibile sapere il punto esatto in cui è possibile lasciare l’auto evitando di fare 12 km di bosco? Abbiamo due bambini piccoli al seguito ma nessuno, tanto meno il sito ufficiale del parco, menziona questo punto 🙁 Mi saresti di grande aiuto, ti ringrazio.

    1. Fabio Sansone

      Ciao
      ti mando una email privata così ti spiego il punto esatto per raggiungere la Cascata.
      Un saluto
      Fabio

  2. Fabio Di Battista

    Buongiorno. Mi scusi se approfitto anche io.
    Volevo sapere il punto dove fare il percorso breve con i bimbi per evitare di percorrere circa 12 km sotto la faggeta.
    Ho letto sopra che si può arrivare direttamente con l’auto all’imbocco della salita…

    la mia email è:
    dibattista.tecnico@gmail.com

    Grazie mille

    1. Fabio Sansone

      Buongiorno
      la contatto privatamente per spiegare come raggiungere il punto preciso.
      Grazie per avermi contattato.

      1. Mattia

        Buonasera, vorrei avere informazioni anche io sul percorso breve.grazie

      2. Fabio Sansone

        Ciao, allora è molto semplice: una volta arrivati al campeggio ‘il Ceppo’ troverai una casetta dove acquistare il pass a 2 euro. Poi potrai proseguire lungo una carrareccia per un bel po di km e parcheggiare fin sotto l’imbocco per la cascata. Prosegui a piedi per circa 45 minuti

Lascia un commento