Al momento stai visualizzando Escursione alle Cascate delle Cento Fonti

Escursione alle Cascate delle Cento Fonti

Trekking in Abruzzo da Cesacastina alle Cascate delle Cento Fonti

Immerse totalmente nei sentieri dei Monti della Laga tra ruscelli, piscine naturali ed un’enorme faggeta, l’escursione alle Cento Fonti rappresenta una delle più belle giornate di trekking da fare in Abruzzo. Un sentiero accessibile a tutti che non richiede una grande preparazione fisica ma soltanto uno spirito di rispetto verso la natura. Sono raggiungibili in tutti i mesi dell’anno, e nei periodi di neve, con la giusta attrezzatura, per ammirare panorami indiscutibilmente unici in Abruzzo. Visitarle nei mesi di maggio e giugno dopo il completo scioglimento della neve, le cascate avranno una portata massima di acqua per uno spettacolo ancora più incredibile.

Trekking alle Cascate delle Cento Fonti in Abruzzo - blog di viaggi
Cascata grande Valle delle cento Fonti.
La potenza della cascata delle Cento fonti in Abruzzo - blog di viaggi
All’interno della cascata grande.

Come arrivare alle Cascate delle Cento Fonti

Innanzitutto bisogna arrivare nel piccolo paese di Cesacastina (TE) e decidere se raggiungere il parcheggio direttamente in auto oppure attraversare a piedi una carrareccia praticabile per circa 2,2 km. In ogni caso questo è il primo punto da raggiungere in auto, successivamente dirigetevi nel successivo per iniziare il vero percorso per raggiungere le Cento Fonti. Una volta parcheggiata la macchina in modo che non intralci il passaggio, sulla sinistra vi si aprirà una mulattiera da percorrere per 10 minuti prima di girare sulla destra in salita (strada chiusa da una catena e raffigurata da un segnale bianco/rosso sul palo). Oltrepassata la catena raggiungerete un rifugio dell’Enel. Alle sue spalle inizia il vero sentiero che immette all’interno di una faggeta secolare: da qui in poi sempre verso l’alto si arriverà a costeggiare il fiume incrociando piccole cascate fino all’arrivo dello Stazzo delle Laccere con una piscina naturale ed un muro di cascata.

Un altro sentiero per raggiungere le Cascate delle Cento Fonti è con partenza da Campotosto. Approfondite la lettura in questo articolo.

La grande cascata delle Cento Fonti in Abruzzo - blog di viaggi
Stazzo delle cento Fonti.

Per raggiungere la sommità sono presenti anche altri sentieri, più impervi e pericolosi ma altrettanto spettacolari. Si costeggerà per l’intero percorso il fiume fino allo stazzo, con pareti inclinate su cui l’acqua ha scavato il suo andare. In questo modo si completa l’anello delle Cento Fonti per poi riscendere dalla faggeta. Per informazioni sul secondo sentiero utilizzate la sezione modulo di contatti per inviarmi un messaggio di posta privata e richiedere le tracce Gps

Un altro percorso alternativo per raggiungere la Valle delle Cento Fonti è con partenza dal Lago di Campotosto: un trekking lungo (circa 20 km) con un dislivello di 1200 m, ma alquanto spettacolare, adatto ad escursionisti abituati a camminare per molte ore in alta montagna. La partenza è dalla località “il Mulino” con tappa intermedia presso la Fonte Pane e Cacio.

Panorama sul lago di Campotosto - blog di viaggi
Lago di Campotosto dal sentiero Pane e Cacio.

Attrezzatura da trekking, cosa portare nello zaino:

Abituarsi a viaggiare leggeri è il primo passo per sentieri liberi da tutte quelle comodità che il mondo di oggi ci rende prigionieri, soprattutto in montagna, dove gli sforzi sono maggiori e la fatica aumenta chilometro dopo chilometro. Questa escursione non richiede grossi carichi nello zaino; ecco una lista di cosa fondamentali da portare con se:

  • scarponcini da trekking meglio se in goretex: alcuni passaggi sono da effettuarsi in zone fangose e con acqua;
  • bastoncini telescopici o in alternativa un bastone resistente recuperato durante il sentiero senza però intaccare nuovi arbusti;
  • Borraccia in alluminio da 1.5 l; Nel paese di Cesacastina è presente una fonte di acqua potabile;
  • pranzo a sacco preferibilmente senza insaccati;
  • macchina fotografica;
  • binocolo: a volte la natura regala il passaggio di esemplari non visibili in luoghi urbani;
  • Costume da bagno; nei mesi estivi il desiderio di rinfrescarsi e rigenerarsi dalla fatica della salita è forte anche con l’acqua gelida;
  • Asciugamano e calze di ricambio;
  • tutto quello che è superfluo lasciarlo a casa!
Una delle tante cascate durante l'escursione alle Cento Fonti in Abruzzo - blog di viaggi
Cascate Cento Fonti.

Scheda tecnica Cascate Cento Fonti

  • Punto di partenza percorso: Comune di Cesacastina;
  • Dislivello percorso : 400 m
  • Difficoltà percorso: E
  • Lunghezza percorso: circa 9 km a/r
  • Tempo percorso: variabile dalle 3 alle 5 ore
  • Tipo di percorso: Sentiero parzialmente segnalato da strisce bianco e rosse
  • Altezza massima: 1700 m
La vista sul Gran Sasso vista dalle Cento Fonti in Abruzzo - blog di viaggi
Vista del Gran Sasso dalla Valle delle Cento Fonti.

Escursioni nei dintorni delle Cento Fonti

Una delle escursioni da fare nei dintorni delle Cento Fonti è sicuramente una deviazione al Lago di Campotosto per ammirare l’immensità del lago artificiale più grande d’Abruzzo. Molteplici le attività che si possono fare al lago, dalla pesca al giro in canoa con aree sosta camper e punti fuoco adibiti. Nelle vicinanze delle cascata si può optare anche per un’escursione sul Gran Sasso raggiungendo la località Prati di Tivo e scegliere una delle tante vette del massiccio abruzzese da raggiungere a piedi.

Altre cascate da visitare in Abruzzo

Rimanendo in tema di cascate ecco quali sono quelle più belle da visitare in Abruzzo e per le quali posso dare alcune informazioni dettagliate su come raggiungerle:

Fabio Sansone alla cascata della Morricana - Blog di viaggi
Cascata della Morricana.

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 5 / 5. Voti totali: 1

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Questo articolo ha un commento

Lascia un commento