Al momento stai visualizzando 15 imperdibili cose da vedere a Marrakech

15 imperdibili cose da vedere a Marrakech

Cosa fare a Marrakech in due giorni

Marrakech è un’ottima base di partenza per addentrarsi nelle dune del deserto con escursioni private o di gruppo, in una o più giornate. Ma prima di lasciarsi alle spalle la città rossa, non potete non trascorrere 2 giorni nella medina, tra souq e bazar alla scoperta di Marrakech con ben 15 attività da fare, sia in autonomia che con tour privati. Scopri punto per punto, inizia la tua avventura a Marrakech in due giorni senza perderti le principali attrazioni da visitare.

scoprire la città rossa del Marocco: Marrakech - blog di viaggi
Medina di Marrakech.
  • primo approccio con Marrakech, prendere confidenza con essa utilizzando il tour nella medina in italiano per iniziare gradualmente la scoperta della perla rossa del Marocco;
  • vedere la piazza Jaama El- Fna dall’alto: il cuore pulsante è proprio lei, ma dopo aver macinato chilometri su chilometri, godetevela dalle ore 17 in poi, quando l’attività dello street food entrerà in azione. Salite sulla terrazza del Cafe Glacier (a mio avviso il miglior panorama della piazza ed orientamento del sole per scattare qualche foto). È obbligatoria la consumazione!
cosa vedere a Marrakech in due giorni - blog di viaggi
Jemaa El Fna.
  • visitare la stupenda Madrasa Ben Youssef: prima di entrare ricordatevi che in alto, a caratteri islamici, è impressa una scritta che tradotta vuol dire: “o tu che varchi la mia porta, possano le tue speranze più alte essere realizzate”.Consiglio: se visitate Marrakech in altissima stagione, cercate di entrare al mattino presto; Prezzo 50 Dh;
visitare l'antica scuola coranica di Marrakech: medersa di Ben Youssef - blog di viaggi
Antica scuola coranica Ben Youssef.
  • le concerie di Marrakech: da premettere che chi proviene da Fes, queste concerie non hanno nulla a che vedere, ma consiglio di visitarle in autonomia, evitando di farsi accompagnare dai soliti procacciatori per pochi dirham. Il forte odore nauseante si avvertirà fin sulla strada principale;
entrare in una conceria di Marrakech per scoprire la lavorazione delle pelli - blog di viaggi
Conceria di Marrakech.
  • sedetevi al ‘Cafe de France’: provate questa piacevoli aroma marocchina con vista sulla piazza, ma soprattutto osservate la gente del posto, agli incontri di lavoro che avvengono in questo luogo;
  • fate colazione “alla marocchina”: se il vostro riad non ha la colazione inclusa, provate a farla come un vero marocchino: pane arabo con formaggio e miele ed una tazza di tè alla menta a meno di un euro;
  • visita guidata di Marrakech: ascoltate la voce della vostra guida parlante italiano che vi accompagnerà per tutta la mattinata (circa 5 ore) passeggiando tra i vari quartieri della medina: utilizzate questo tour per scoprire tutti i dettagli segreti della città rossa;
  • acquistate prodotti di artigianato locale: è ben risaputo che i marocchini sono degli abili artigiani: lavorano le pelli, il legno, il rame, il ferro e qualsiasi altro materiale presente in natura. Acquistate qualcosa di utile nei rispetto di chi produce; i bazar di Marrakech sono una trappola per i turisti è risaputo, ma cercate di dialogare cercando di trovare il venditore più distante dal caos;
i colori di Marrakech nella medina - blog di viaggi
Artigianato locale di Marrakech.
  • prenota un Riad per la notte: il Marocco è nulla senza Riad; non puoi andare in Marocco e non dormire nelle abitazioni tipiche con corte centrale. Decorate secondo la tradizione, Riad significa paradiso ed è proprio questa la sensazione quando si varca la porta di ingresso; sono fabbricati senza finestre verso l’esterno, ma con splendidi porticati all’interno; bisogna aver gusto per scegliere i migliori, ma occhio anche ai prezzi in alta stagione;
Dormire in un riad marocchino - blog di viaggi
Decorazioni all’interno di un Riad marocchino.
  • ammirare la Moschea della Koutoubia ed il minareto: l’accesso è però interdetto ai non musulmani;
  • passeggiare nel quartiere ebraico di Marrakech;
  • visitare il Palazzo de la Bahia: al suo interno hanno lavorato i migliori artigiani di Marrakech e di tutto il Marocco: “la Bella”, come è soprannominato il palazzo è ricoperto di decorazioni, dal pavimento al soffitto passando dalle ceramiche al legno di cedro. Ingresso 70 Dh;
  • entrare nella Kashah El Badi: una meravigliosa rovina poco fuori la medina di Marrakech: ancora oggi sono ben evidenti i quattro giardini e le vasche d’acqua incassate nella corte centrale. Da non perdere la vista verso i bastioni dove nidificano le cicogne. L’ingresso è a pagamento, 70 Dh;
visitare la Kasbah El Badia a Marrakech - blog di viaggi
Kasbah El Badi.
  • salire a bordo di un tuk tuk, o come lo chiamano loro tok tok; fatevi portare da una parte all’altra della città, dal quartiere ebraico a quello arabo ed assaporate il traffico locale:
utilizzare i mezzi di trasporto marocchini - blog di viaggi
Tok tok marocchino.
  • Ed infine rilassatevi in un Hammam di Marrakech: entrare in uno dei tanti siti pubblici dedicando qualche ora di cura al proprio corpo (qui ve ne propongo uno da prenotare direttamente on-line molto economico).

Escursioni da Marrakech: deserto e dintorni

La città marocchina è la base per le principali escursioni nel deserto con partenza da Marrakech; qui sotto trovate alcuni dei tour più richiesti con 3 o 4 notti nel deserto di Merzouga ed escursioni giornaliere, prenotatili direttamente on-line:

Se invece avete bisogno di un transfer dall’aeroporto di Marrakech in centro e viceversa prenotate una macchina privata comodamente on-line assicurandovi una corsa comoda e rilassante.





Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 5 / 5. Voti totali: 1

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Lascia un commento