Al momento stai visualizzando Itinerario di 12 giorni in Egitto “fai da te”

Itinerario di 12 giorni in Egitto “fai da te”

Viaggio zaino in spalla in Egitto dal Cairo fino a Abu Simbel

Uno dei grandi sogni di una vita: viaggiare zaino in spalla in Egitto, da nord a sud, passando per il deserto occidentale fino all’ultimo sito archeologico ai confini con il Sudan. Voglio raccontarvi della mia esperienza egiziana con un itinerario in solitaria di 12 giorni a stretto contatto con la popolazione locale, utilizzando mezzi pubblici e mangiando cibo tradizionale, per un viaggio sostenibile in Egitto.

Viaggi di gruppo in Egitto con Fabio Sansone - blog di viaggi
Fabio Sansone presso la Necropoli di Giza.
la grande piramide di Cheope in Egitto - blog di viaggi
Piramide di Cheope.

Puoi visitare autonomamente l’Egitto senza alcun problema ma ogni sito archeologico richiede la scelta di una guida adeguata. La grande storia degli antichi faraoni d’Egitto è troppo riduttiva per leggerla soltanto attraverso social e libri; va spiegata ed interpretata. Se poi il vostro viaggio è puramente fotografico allora il discorso cambia. Ma è impensabile uscire dal territorio egiziano senza conoscere un minimo della sua storia.

Questo in sintesi l’itinerario del mio viaggio di 12 giorni in Egitto:

  • Il Cairo;
  • Giza e l’antica Memphis;
  • Deserto Occidentale ed Oasi di Bahariya;
  • Luxor;
  • Assuan e villaggio nubiano;
  • Abu Simbel;
  • Alessandria.

Cosa vedere ad Il Cairo in due giorni

Nella capitale nordafricana non esistono regole, soprattutto alla guida. Per capire subito l’atmosfera della grande città basterà immergersi nel caos cittadino che regna lungo le affollatissime strade di collegamento. Dall’aeroporto internazionale verso il centro del Cairo sarà il primo grande impatto con la vera quotidianità. Il Cairo si odia o si ama, non esistono mezze misure. Se avete a disposizione due giorni al Cairo non sottovalutatela: molti viaggiatori limitano la permanenza nella capitale esclusivamente ad una giornata, per il Museo Egizio e la Cittadella.

le cupole della moschea di mohammed ali nella cittadella del Cairo - blog di viaggi
Cupole argentate della Moschea di Muhammad Ali.

Con due giorni al Cairo avrete la possibilità di capire tante piccole sfaccettature restando a stretto contatto con le persone del posto. Nel 2002 il Museo Egizio non avrà più la sede al Cairo ma verrà trasferito a Giza, e ciò potrebbe modificare qualcosa nell’organizzazione dell’itinerario. Oltre alle due attrazioni citate in precedenza non perdetevi la visita al quartiere Copto con la chiesa sospesa ed al mercato Khan El Kahlil. Il secondo giorno utilizzato per vivere come dei veri egiziani: salite a bordo mezzi pubblici condivisi come i piccoli furgoncini e spostatevi nella città senza una meta, mangiate cibo locale come falafel o Koshari e sedetevi in uno dei tanti cafè a sorseggiare dell’ottimo tè alla menta. Non abbiate paura e soprattutto sorridete agli egiziani.

Riepilogo di cosa vedere al Cairo in due giorni e relativi costi:

  • Cittadella e Moschea Muhammad Ali: ingresso 180 EGP
  • Quartiere Copto;
  • Mercato Khan El Kahlil: gratis
  • Museo Egizio: ingresso 200 EGP più supplemento per macchina fotografica;
  • Moschea e Parco Moschea di al-Azhar;
  • Torre del Cairo;
  • Piazza Tahrir;
  • Sinagoga Ben Ezra.

Se avete soltanto un giorno a disposizione al Cairo non perdetevi questo tour delle Piramidi e Museo Egizio.

passeggiare per i mercati della Old Cairo in Egitto - blog di viaggi
Venditore ambulante Old Cairo.
mercato di frutta e verdura nelle strade del Cairo - blog di viaggi
Mercato di frutta al Cairo.

Cosa vedere a Giza in un giorno

La Necropoli di Giza è l’attrazione più ricercata d’Egitto e forse del Mondo, con le sue immense piramidi e la Sfinge che catturano l’attenzione di milioni di turisti attratti dalla storia e curiosità di queste costrizioni che hanno fatto la storia del Paese. Un giorno intero a Giza può suddiviso organizzando la giornata tra piramidi (Necropoli e Saqqara) e museo per avere una full immersion completa. 2 o meglio 3 giorni sono il tempo minimo per visitare Il Cairo e Giza.

Riepilogo di cosa vedere a Giza in un giorno e relativi costi:

  • Necropoli di Giza: ingresso 200 EGP; per avere la vista complessiva di tutte le piramidi raggiungete Micerino e a piedi spostatevi verso sud;
  • Saqqara ed Imhoteb Museum: ingresso 180 EGP;
  • L’antica capitale di Memphis: ingresso 80 EGP.
Visitare le Piramidi d'Egitto con un viaggio di gruppo - blog di viaggi
Vista complessiva della Necropoli di Giza.
Piramide a gradoni a Saqqara in Egitto - blog di viaggi
Piramide a gradoni a Saqqara.

Escursione nel deserto bianco: Oasi di Bahariya

Per arricchire maggiormente il viaggio in Egitto dando così un ulteriore senso avventuroso, c’è la possibilità di raggiungere l’Oasi protetta di Bahariya, sia dal Cairo o da qualsiasi altra località per trascorrere una notte nel deserto bianco dormendo in tenda. Si proprio cosi, dormendo in una tenda beduina nel bel mezzo del silenzio del deserto: vieni a scoprire l’itinerario nel deserto bianco.

Itinerario completo nel deserto con partenza dal Cairo:

  • Black desert e montagna di cristallo;
  • Safari per raggiungere il deserto bianco;
  • Accampamento libero e montaggio campo base;
  • Tea egiziano con vista tramonto;
  • Preparazione della cena beduina;
  • Musica e canti in lingua araba.
  • Safari tra le dune di pietra calcarea bianca alla scoperta delle forme più assurde;
  • Rientro al centro visite di Farafra.
safari nel deserto bianco d'Egitto - blog di viaggi
Safari nel deserto bianco d’Egitto.
incredibile deserto bianco da visitare in egitto in jeep 4x4 - blog di viaggi
Le dune bianche del “White desert” in Egitto.
dormire in tenda nel deserto bianco in Egitto - blog di viaggi
Trascorrere una notte in tenda nel deserto bianco.
il deserto nero d'Egitto, panoramica dall'alto - blog di viaggi
Deserto nero, Oasi di Bahariya.

Cosa vedere a Luxor in due giorni

Da Luxor partono ogni giorno numerosi battelli da crociera diretti ad Assuan ed impiegano in media dai 3 ai 4 giorni di navigazione; ma a Luxor ci si arriva non solo per questo ma per la quantità di templi da visitare da una parte e dall’altra del Nilo. Due giorni pieni sono sufficienti per vedere tutte le attrazioni presenti.

Riepilogo di cosa vedere a Luxor in due giorni e relativi costi:

  • Tempio di Luxor e viale delle Sfingi: ingresso 160 EGP;
  • Tempio di Karnak: ingresso 200 EGP;
  • Tempio di Hatshepsut: ingresso 140 EGP;
  • Colossi di Memnone: gratis;
  • Tempio di Medinet Habu: ingresso 100 EGP;
  • Valley of Kings: ingresso 240 EGP; il biglietto dovrà essere conservato per la visita di tutte le tombe tranne per quella di Tutankhamon (biglietto extra a parte).
  • Tour privato e guida in italiano della Valle dei Re e delle Regine.
Colonne del tempio di Karnak a Luxor - blog di viaggi
Colonne nel tempio di Karnak.
gioco di luci al tempio di Luxor in Egitto - blog di viaggi
Geroglifici Tempio di Luxor.

Cosa vedere ad Assuan in due giorni

Per molti è una tappa di passaggio, per altri è un punto importante durante un viaggio in Egitto; una città tranquilla dove si apprezza davvero la civiltà egiziana. Sicuramente la meno turistica di quelle visitate. Chi raggiunge Assuan in crociera sul Nilo si ferma il tempo necessario per effettuare l’escursione ad Abu Simbel trascurando forse numerosi villaggi che sorgono lungo le coste del fiume.

Riepilogo di cosa vedere ad Assuan in due giorni e relativi costi:

  • mercato di Assuan;
  • Tempio di File: ingresso 140 EGP;
  • obelisco incompiuto;
  • villaggio nubiano;
  • isola elefantina ed il museo nubiano;
  • giardino botanico: ingresso 20 EGP;
  • la grande Diga.
  • Escursione privata ad Abu Simbel.
mercato centrale di Assuan - blog di viaggi
Datteri egiziani al mercato di Assuan.
il villaggio nubiano in Egitto vicino ad Assuan - blog di viaggi
I colori del villaggio nubiano ad Assuan.

Cosa vedere ad Abu Simbel

E’ uno dei siti archeologici più visitati in Egitto ed è l’ultimo a sud del Paese, quasi ai confini con il Sudan. Si può arrivare ad Abu Simbel con escursione in giornata da Assuan oppure con voli interni da qualsiasi aeroporto. Non sarà per niente difficile organizzare questa escursione ad Abu Simbel da Assuan che dista circa 4 ore. Ingresso 240 EGP.

Abu Simbel, uno dei templi piu spettacolari da visitare in Egitto - blog di viaggi
Sito archeologico di Abu Simbel.
visitare il sito archeologico di Abu Simbel da Assuan - blog di viaggi
Abu Simbel.

Cosa vedere ad Alessandria d’Egitto in un giorno

L’ultima tappa del viaggio zaino in spalla in Egitto è Alessandria, città mediterranea e ricca di storia. Un giorno nella città portuale è più che sufficiente approfittando anche del fatto che l’aeroporto Borg El Arab è ben collegato con l’Italia con voli low cost. Prenota on-line la tua escursione ad Alessandria con partenza da Il Cairo oppure scopri cosa vedere ad Alessandria d’Egitto in due giorni e relativi costi di ingresso alle attrazioni principali:

  • Pilastro di Pompey: ingresso 80 EGP;
  • Cittadella Qaitbay: ingresso 60 EGP;
  • Catacombe di Kom el-Suqafa: ingresso 80 EGP;
  • Biblioteca di Alessandria: ingresso 70 EGP.
imbarcazione le porto di Alessandria d'Egitto - blog di viaggi
Porto di Alessandria d’Egitto.
sito archeologico colonna di Pompei ad Alessandria d'Egitto - blog di viaggi
Colonna di Pompeo, Alessandria d’Egitto.

Quanto costa viaggiare in Egitto?

E’ un Paese economico ma molto turistico per cui i prezzi possono lievitare enormemente se non si sta attenti. Dai trasporti al cibo, dalle attrazioni al dormire; ecco alcuni consigli per spendere poco in Egitto:

  • I trasporti interni sono molto economici; dai bus condivisi ai treno fino ai voli interni. C’è da fare attenzione però agli spostamenti su ferro: sulle tratte turistiche Cairo-Luxor-Assuan vengono applicate le tariffe turistiche per i treni notturni a lunga percorrenza che possono arrivare a costare anche 80 dollari. Per tutte le altre corse il prezzo è davvero irrisorio; basti pensare che la tratta Luxor-Assuan costa 65 EGP;
  • In Egitto si mangia cibo locale con 2 o 3 euro, massimo 5! Evitando le classiche “ammucchiate” turistiche, provate ristoranti che non danno nell’occhio e soprattutto che non siano loro ad invitarvi ad entrare; chiedete il Koshary nelle due differenti versioni e sorseggiate del succo al mango facendo attenzione che non venga mischiato con succo di patata dolce per addensarlo;
  • La spesa massima per una singola attrazione ha un prezzo medio di 150/180 EGP; per un viaggio in Egitto tutte le attrazioni possono arrivare ad un prezzo di circa 2000 EGP;
  • In Egitto si può dormire con qualsiasi budget; ci sono 3 fasce di prezzo: fino ai 10 euro tra ostelli e guest house; dai 10 ai 20 in strutture medio basse, e dai 20 in su con buone sistemazioni;
  • il visto turistico d’ingresso ha un prezzo di 400 EGP o 25 dollari.
dettaglio della bandiera egiziana - blog di viaggi
Bandiera egiziana.

Cose utili da sapere per un viaggio in Egitto

  • Moneta: la sterlina egiziana (EGP) è la moneta attualmente in vigore in Egitto con un valore molto basso rispetto all’euro ed economicamente vantaggioso. Accettano tranquillamente la moneta europea e dollari americani; la presenza di locali di cambio è molto ridotta nel Paese tanto da convenire il prelievo presso qualsiasi ATM;
  • Documenti: l’ingresso nel territorio egiziano da turista è consentito con passaporto in corso di validità sei mesi prima della scadenza o con carta d’identità (cartacea o elettronica) valida per espatrio e due fototessera. Il visto d’ingresso viene acquistato in aeroporto al costo di 25 dollari o EGP equivalenti ed apposto sulla pagina del passaporto dall’autorità addetta al controllo. Per restare sempre aggiornati consiglio di leggere attentamente eventuali novità su Viaggiare Sicuri;
  • Rete telefonica ed Internet: acquistate una sim card locale a pochi EGP, facendovi attivare internet illimitato. Ho utilizzato la compagnia Etisalat ricaricandola in qualsiasi punto vendita.

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 4.7 / 5. Voti totali: 6

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Questo articolo ha 12 commenti

  1. daniela basagn i

    Salve partiro’ per egitto il prossimo 1 giugno e vorrei fare il visto on line ma non comprendo bene il costo perche’lalcuni siti dicono 25 eiuro ed alcuni il doppio naturalmente intendo visto ad ingresso unico grazie daniela basagni p.s. i tuoi consigli circa il viaggio sono preziosi

    1. Fabio Sansone

      Ciao Daniela grazie sei gentilissima. Ti consiglio di acquistarlo in aeroporto al prezzo di 25 euro circa. On line ti fanno pagare anche il servizio.
      Fabio

  2. Tamara

    Ciao Fabio (mi permetto di darti del tu) ho apprezzato molto il tuo racconto e i tuoi consigli. L’Egitto mi ha sempre affascinato e mi piarebbe riuscire ad organizzare qualcosa con la mia famiglia. Ho due figli di 13 e 9 anni, secondo te, per loro sarebbe fattibile? Consigli, eventualmente, su dove alloggiare?
    Grazie
    Tamara

    1. Fabio Sansone

      Ciao Tamara, grazie mille per aver letto l’articolo! Io ho viaggiato da solo, ma penso che possa essere adatto anche ad un viaggio in famiglia. ti scrivo in privato così posso darti qualche consiglio in più.

  3. Martina

    Ciao Fabio! Ho trovato davvero utile ed interessante il tuo articolo, sto progettando un viaggio in Egitto on the road, volevo chiederti tu come ti sei spostato? Pensi sia fattibile noleggiare un auto e poter fare in autonomia?
    Grazie
    Martina

    1. Fabio Sansone

      Ciao Martina, grazie per aver letto il mio articolo.
      Io ho utilizzato soltanto i mezzi pubblici (bus e treno) per i principali spostamenti e mi son trovato benissimo, molto economici ed affidabili. Il noleggio auto non l’ho preso neanche in considerazione, sicuramente più oneroso ed in alcuni siti o regioni,se non entri con un locale, non ti fanno entrare (vedi Oasi di Farafra e deserto bianco).

  4. Francesco

    Ciao Fabio, mi puoi dare qualche dritta per un viaggio in egitto di 7 giorni a dicembre? Cosa mi consigli di vedere assolutamente e cosa posso evitare? Consigli di fare la crociera sul Nilo o raggiungere assuan in aereo da il Cairo?

    1. Fabio Sansone

      Ciao Francesco, se viaggi zaino in spalla il mio consiglio é di raggiungere Assuan in treno escludendo la crociera sul Nilo. Navigare sul fiume é comunque un’esperienza da fare nonostante la mia tipologia di viaggio totalmente differente.
      Sicuramente non devi perderti la necropoli di Giza, Luxor ed Abu Simbel. Se riesci puoi fare un’escursione nel deserto bianco che ti porterà via una sola notte.
      Scrivimi in pvt se hai bisogno di altre info.

  5. ROBERTA

    Ciao Fabio,

    leggere esperienze di viaggio delle altre persone è sempre così interessante e utile per captare delle dritte sul proprio viaggio che si sta organizzando. Sarò in Egitto il prossimo mese e resterò per 20 giorni circa, il mio itinerario comprende più o meno i siti più conosciuti, tra cui anche il deserto bianco e nero, pensavo però anche l’oasi di Siwa, Mi sai indicare in quale agenzia potrei dirigermi al Cairo per trovare delle escursioni organizzate? Viaggio con le mie due figlie, quindi preferirei non muovermi completamente da sola almeno per raggiungere i siti più lontani e “isolati”. Ti ringrazio in anticipo per la tua attenzione. Grazie. Roberta.

    1. Fabio Sansone

      Ciao Roberta
      Ti ringrazio di aver avuto qualche minuto per leggere l’articolo. Ti mando per posta privata alcune indicazioni su chi contattare ad Il Cairo.
      Un saluto

      Fabio

  6. Joëlle

    Buongiorno Fabio e grazie mille del tuo articolo! Anche noi faremo un viaggio zaino in spalla di 10 giorni, con i nostri 3 figli di 9, 8 e 5 anni. Consigli di avere una guida per visitare le piramidi? Hai magari un contatto di qualcuno che parla italiano e fa gite private? Per noi mezza giornata credo basti, perché poi rischia che la più piccola si stanchi. Lo stesso vale per Luxor: con guida o si può fare da soli? Grazie mille!

    1. Fabio Sansone

      Buongiorno a te…se mi invia una email privata a blogdiviaggilovest@gmail.com posso indicare una guida parlante italiana e tutte le altre informazioni. Grazie

      Fabio

Lascia un commento