Al momento stai visualizzando Cosa vedere a Pechino in quattro giorni

Cosa vedere a Pechino in quattro giorni

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Asia
  • Commenti dell'articolo:0 commenti

Viaggiare nella capitale della Cina zaino in spalla

Pechino è una megalopoli che mette “paura” con i suoi 21 milioni di abitanti ed è una delle mete preferite dai viaggiatori zaino in spalla che intendono visitare la Cina in lungo e largo. E’ uno scalo fondamentale da cui partire per assaggiare la cultura del dragone, tra passeggiate negli hutong, visite ai templi e mercati locali. Una corretta pianificazione su cosa vedere e cosa fare a Pechino è essenziale per visitare la città in tre giorni. A volte alcuni trasferimenti in metro impiegano più di un’ora perché al si sotto della città esiste una vita parallela, che scorre frenetica in tutte le direzioni.

I splendidi giardini a Pechino in Cina - blog di viaggi

15 cose da fare e vedere a Pechino zaino in spalla

Una città del genere non finirà mai di essere visitata con un’intera vita a disposizione. Normalmente per in viaggio in Cina bisogna considerare almeno 3 giorni da dedicare a Pechino. Il primo impatto con questa megalopoli è impressionante, dall’aeroporto in centro città bisogna sapersi muovere anche al di sotto del sottosuolo senza farsi prendere dal panico perché la metropolitana di Pechino è immensa e tentacolare (il costo di ogni corsa è di 2 RMB circa 0.20 cent). Raggiungete il centro città utilizzando la fermata metro più vicina al vostro albergo e ricordate che le distanze a piedi sono davvero enormi rispetto a quanto possano sembrare vicine. Studiatevi bene il percorso o scaricatevi l’applicazione Maps.me (l’equivalente di google maps) vi aiuterà almeno il primo giorno a prendere confidenza con gli spostamenti. Ecco una lista di 15 cose da fare e vedere a Pechino:

Fotografare volti in Cina - blog di viaggi
  • Piazza Tienanmen è considerata la più grande al mondo insieme a quella di Esfahan in Iran; è il simbolo della Cina e luogo di importanti avvenimenti storico-politico;
  • Nella piazza sorge il Mausoleo di Mao Tse-tung con lunghe file per visitare il culto che regna nella testa di tutti i cinesi; iniziate da qui il vostro itinerario zaino in spalla di Pechino;
Nella grande piazza Tienanmen a Pechino - blog di viaggi
  • L’ingresso alla Città Proibita è collocato sulla grande piazza Tienanmen; ricordate di acquistare i biglietti qui potrebbero esaurirsi velocemente: valutate anche il giorno della visita non facendolo coincidere con eventi o feste in particolare (chiusa di lunedì);
  • Il Parco Jingshan e la collina omonima si trovano nell’uscita nord dalla città proibita; raggiungete la sommità per ammirare dall’alto l’immensità di questa opera con oltre 1000 edifici a volte ripetitivi ma impossibile non visitarla in un viaggio in Cina;
La città proibita a Pechino vista dall'alto - blog di viaggi
  • Il Tempio dei Lama (tibetano/buddista) ed il Tempio di Confucio sono praticamente uno adiacente all’altro e sono davvero uno spettacolo; perdeteci qualche ora per entrambi e cercate di cogliere ogni minimo dettaglio ed usanze che i cinesi praticano in questi luoghi;
Visitare il Tempio di Confucio a Pechino - blog di viaggi
  • Nel raggiungere i due templi vi imbatterete nel fitto dedalo degli hutong; queste case della tradizione cinese sono basse, ad un piano, massimo due e sono tutte addossate rifinite con intonaco tradizionale e mattoncini grigi. Con un po di fortuna assisterete a scena di vita quotidiana che difficilmente dimenticherete. Esplorate il più possibile questi vicoli, siate curiosi ma rispettando chi ancora ci abita e le loro tradizioni
Perdersi negli Hutong di Pechino - blog di viaggi
Dettagli negli Hutong di Pechino in Cina - blog di viaggi
  • Non andate via dalla senza aver cenato almeno una volta nello street food di Pechino sulla Wangfujing steet, in una piccola traversa che costeggia questo enorme viale pedonale;
  • Il Tempio del Cielo è una delle attrazioni da non perdere a Pechino, situato all’interno di un enorme parco, punto di incontro di numerosi anziani che si riuniscono per giocare a carte, a Banqi e Mah Jong; una sorta di circolo all’italiana dove loro hanno ingresso gratuito a qualsiasi attività;
Il tempio del Cielo da visitare a Pechino - blog di viaggi

  • Le Torri del Tamburo e della Campana;
  • Il palazzo d’Estate di Pechino è uno dei posti più incredibili dell città: si affaccia su di uno splendido lago con una visuale incredibile sui giardini imperiali. Non basta una giornata per poterlo girare nella sua totalità, per cui concentratevi su determinati punti di interesse. Passeggiate nei lunghi viali a borgo lago ed ammirate con quale cura, direi maniacale, vengono e curati i giardini. Per raggiungere il palazzo d’Estate di Pechino utilizzate comodamente la metro scendendo alle fermate di Beiyuan o Xiyuan;
  • Pechino è strapiena di mercati, ma quello dell’antiquariato di Panjiayuan vi lascerà bocca aperta: più originale ed autentico rispetto a tutti gli altri turistici ma ricordatevi di contrattare sempre e comunque; acquistate qualcosa di locale, realizzato a mano da piccoli commercianti, qualcosa di unico per ricordarvi del vostro viaggio in Cina;
  • Mangiare la specialità della casa: l’anatra alla pechinese in Qianmen street;
  • Per gli amanti d’Architettura contemporanea a Pechino non perdetevi lo Stadio Nazionale detto anche “nido d’uccello”, il Wangjing Soho, il Linked Hybrid ed il Watercube: visitateli anche di notte se possibile.
Il palazzo d'estate a Pechino - blog di viaggi

Cosa vedere nei dintorni di Pechino

Non si può andar via da Pechino senza aver visto una delle sezioni della Muraglia Cinese. Nella programmazione del vostro itinerario tenete in considerazione un giorno in più da aggiungere alla capitale per visitare una delle sette meraviglie dell’era moderna. Nel mio viaggio in Cina ho scelto di visitare la sezione di Mutianyu in autonomia con i mezzi pubblici spendendo davvero poco, altrimenti potete affidarvi a delle escursioni organizzate alla Muraglia Cinese. Ecco alcune informazioni utili per raggiungere la muraglia cinese di Mutianyu da Pechino con i mezzi pubblici e spendere davvero poco:

Visitare la sezione della Muraglia Cinese di Mutianyu a Pechino - blog di viaggi
  • Dirigetevi nella Dongzhimen station con la linea 2 della metropolitana;
  • Prendete l’uscita C e seguite le indicazioni per il Transport Center;
  • Entrate nel Centro di trasporto (vicino c’è un KFC) e dirigetevi verso l’autobus 916 Express (in cinese 916块); il prezzo del biglietto è di 12 RMB circa 1,50 euro;
  • L’autobus raggiungerà il villaggio di Huairou dopo un’ora. Scendete alla fermata Huairou Bei Da Jie anche se sono annunciata in cinese chiedete a qualsiasi passeggero di aiutarvi con la traduzione, si mostreranno subito interessati e curiosi del vostro viaggio nel loro Paese;
  • Nella fermata difronte a quella in cui scendete bisognerà prendere un secondo autobus H23 o H24 che nel giro di 15 minuti vi porterà nel centro visite della Muraglia (costo del biglietto 5 RMB – 0.64 cent);
  • In alternativa potete prendere dei furgoni privati ma attenzione a contrattare il prezzo per non più di 5RMB a persona;
  • Per il ritorno ricordatevi che bisognerà prendere il 916 da questa fermata per Pechino.
La muraglia cinese è una delle sette meraviglie al mondo dell'era moderna - blog di viaggi

Raggiungere la Muraglia cinese di Mutianyu fai da te è facile ed economica; costo complessivo del trasporto 34 RMB – circa 5 euro. Dista 80 km dalla capitale ed è una delle sezioni più interessanti e ben mantenute di tutta la Cina. Evitate i weekend ed il giorno festivo dei cinesi per evitare di essere risucchiati dalla marea di visitatori. Altre sezioni della Muraglia sono raggiungibili con tour organizzati: vieni a scoprire come fare trekking sulla Muraglia Cinese di Jinshanling

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 3 / 5. Voti totali: 3

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Lascia un commento