Al momento stai visualizzando Cosa visitare in due giorni a Skopje

Cosa visitare in due giorni a Skopje

Itinerario nella capitale della Macedonia del Nord

Organizzare un viaggio in Macedonia del Nord è stimolante per ogni viaggiatore zaino in spalla che intende visitare un Paese a stretto contatto con la popolazione, conoscendo la cultura e mangiando cibo locale. Non è una meta che viene presa in considerazione per un viaggio nel Balcani, un itinerario diverso dalle solite capitali europee e per questo molto più intrigante in quanto di esso conosciamo ben poco. Si va alla scoperta nel vero senso della parola, documentandosi sulle sporadiche informazioni disponibili, lasciandosi trasportare dall’istinto del viaggiatore e dalla curiosità.

Le antiche botteghe di barbieri a Skopje in Macedonia - blog di viaggi
Negozi e botteghe nel centro di Skopje - blog di viaggi

10 cose da fare e vedere a Skopje

E’ una capitale a misura d’uomo, perfetta per essere visitata a piedi e zaino in spalla, spostandosi in lungo ed in largo, osservando tutti i particolari, ogni minimo dettaglio da poter raccontare per i futuri viaggiatori. Nei miei viaggi zaino in spalla cerco di andare oltre, ho voglia di relazionarmi con gli abitanti del luogo, facendomi anche guidare da persone locali. Dormire negli ostelli aiuta questa conoscenza esperienziale, spesso si incontra gente da tutto il mondo, anche studenti del posto che per motivi economici si affidano a strutture a basso costo. Con loro è più facile entrare nel vivo della cultura in pochissimi giorni a disposizione.

Provate ad immergervi in una Skopje diversa, utilizzando la visita guidata della città attraverso i principali punti di interesse con un tour di un paio d’ore.

Un signore che suona per le strade di Skopje - blog di viaggi

La città è divisa in due dal fiume Vardar, ed è gia molto interessante camminare lungo gli argini, sia bassi (pista ciclabile) che alti per un lento avvinarci verso la zona centrale e di collegamento tra le due parti di città. Skopje negli anni ha subito atroci guerriglie e terremoti che hanno portato alla creazione di due poli opposti divisi soltanto dal Vardar. Da una parte la città nuova con edifici moderni e cantieri in fase di allestimento, dall’altra la città vecchia Carsija.

Passeggiare sulle rive del Vardar - blog di viaggi

Iniziate il vostro tour di Skopje a piedi dirigendovi nella Plostad Makedonija (Piazza Macedonia). La parte vecchia della città è di influenza musulmana e si trovano i maggiori siti di interesse. Dedicate una mezza giornata nella parte più entusiasmante ed autentica di Skopje, passeggiando all’interno del fitto dedalo di viuzze, con botteghe di artigiani, barbieri, bazar e street food locali; ma la cosa che colpisce di questa città sono le innumerevoli statue che incontrerete durante le vostre passeggiate (maggiorante nella zona nuova). Oltrepassato il Ponte in Pietra di Skopje il vostro obiettivo sarà raggiungere a passo lento la Fortezza di Kale posizionata sulla collina adiacente. Nei centri storici così piccoli non esiste un itinerario ben preciso per cui mi limiterò ad elencarvi cosa vedere nella città vecchia di Skopje:

Le caratteristiche strade della zona vecchia di Skopje - blog di viaggi
  • Old Bazar di Skopje uno dei più grandi dopo quello di Istanbul; è qui che si concentrano la maggior parte dei viaggiatori intenti a scrutare ogni piccolo dettaglio, degustare prodotti tipici locali e bere dell’ottimo tè turco. Lungo le stradine sconnesse sono ancora ben evidenti i segni del terremoto del 1963;
  • La Moschea di Mustafà Pascià è di origine ottomana ed è la più grande presente sul territorio macedone. Visitatela insieme alla Fortezza di Kale una volta raggiunta la sommità della collina;
  • La Moschea del Sultano Murad;
  • Assaggiare la Rakija macedone in un qualsiasi bar della zona vecchia (fatevi versare la migliore) e delle ciambelle fritte ricoperte di cioccolato (nella piazza Principale dai venditori ambulanti);
  • Il Bit Pazar, situato alla fine della zona vecchia, è un mercato coperto dove si concentra la maggior parte dei macedoni. C’è sempre un gran caos attorno a questo luogo, dove profumi e colori ricordano i grandi mercati del Medioriente; come in tutti i mercati si tratta su qualsiasi cosa ed una particolare attenzione ai borseggiatori.
  • Fortezza di Kale;
Camminare nell'old Bazar di Skopje in Macedonia - blog di viaggi
Venditore di castagne nella città vecchia di Skopje - blog di viaggi

Nella seconda parte della giornata, oltrepassato di nuovo il Ponte di Pietra, entrate nel vivo della zona moderna della città di Skopje andando alla scoperta di nuove attrazioni:

  • Le statue che costeggiano Macedonia Street;
  • La chiesa ortodossa di San Clemente da Ocrida;
  • La Casa di Madre Teresa di Calcutta;
  • Museo archeologico della Macedonia.
Visitare la casa di Madre Teresa di Calcutta a Skopje in Macedonia - blog di viaggi
Scoprire le statue di Skopje in Macedonia - blog di viaggi
Il museo archeologico a Skopje in Macedonia - blog di viaggi

Come arrivare a Pristina da Skopje

Il secondo giorno in Macedonia utilizzatelo per un’escursione in giornata da Skopje per raggiungere la capitale del Kosovo. Pristina dista appena 90 km ed in un’ora e mezza raggiungerete l’autostazione a pochi passi dal centro storico. Come raggiungere Pristina da Skopje? Dalla stazione degli autobus acquistate il biglietto di andata al costo di 8 euro e segnatevi gli orari per il ritorno (la biglietteria non può rilasciare il biglietto del ritorno). La Repubblica del Kosovo sta lentamente riemergendo sotto il punto di vista turistico grazie anche ai collegamenti per raggiungere Pristina da qualsiasi nazione nei Balcani. Un’escursione diversa, molto intensa e toccante che vi lascerà increduli e soddisfatti.

Il timbro di ingresso nel Kosovo sul passaporto italiano - blog di viaggi

Come raggiungere la Macedonia del Nord dall’Italia

Alla data del mio viaggio in Macedonia (2018) erano disponibili voli diretti da Roma per Skopje: ho raggiunto Skopje in autobus in circa 4 ore partendo da Sofia (Bulgaria) attraversando il confine terrestre per poi ripartire per l’Italia con un volo di una nota compagnia low cost. Raggiungere la Macedonia dall’Italia, ancora oggi, è molto conveniente per scoprire una nuova frontiera del turismo, per relazionarsi con un popolo con notevoli differenze culturali e per conoscere una nuova realtà. Skopje è raggiungibile da qualsiasi città dei Balcani, da Tirana, da Salonicco, da Podgorica e da Pristina: la rete di autobus che collega queste capitali è molto efficiente ed affidabile, nonché economicamente vantaggiosa.

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 5 / 5. Voti totali: 1

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Lascia un commento