Al momento stai visualizzando Islanda in mini-van: tour del Circolo d’Oro

Islanda in mini-van: tour del Circolo d’Oro

Itinerario del Circolo d’Oro: 3 luoghi incredibili in Islanda

L’Islanda è qualcosa di incredibile, una vera potenza della natura: come in ogni Paese che si visita anche quest’isola ha il suo triangolo d’oro, che racchiude forse la vera essenza del viaggio. Durante il vostro itinerario in Islanda, che sia in auto, in camper o mini-van dedicate un giorno intero seguendo questo percorso tra Geyser, Parchi Nazionali e cascate. Se viaggiate in mini-van venite a scoprire il mio itinerario in 10 giorni a bordo di questo incredibile automezzo seguendo alcuni consigli ed informazioni generali su dove dormire in Islanda e come prenotare i campeggi.

cosa vedere nel circolo d'Oro in Islanda: cascata di gullfoss - blog di viaggi
Cascata di Gullfoss.

Seguendo un ipotetico percorso sulla ring road (il mio è stato in senso anti-orario), molti viaggiatori decidono di visitare il triangolo d’oro al primo o secondo giorno utile: ognuno organizza nel migliore dei modi il proprio viaggio ma lasciare la ciliegina sulla torta negli ultimi giorni ha un sapore diverso; come una meta da raggiungere scoprendo l’Islanda a ritmo lento. L’isola è tutta incredibilmente affascinante ed ogni angolo, ogni scorcio assume un valore particolare.

Il Circolo d’Oro, o Golden Circle è una tappa imprescindibile per un viaggio in Islanda, raggiungibile con auto privata o con escursioni di gruppo da Reykjavík, soluzione questa utilizzata in gran parte dai viaggiatori che decidono di restare qualche giorno in più nella capitale senza spostarsi altrove in lungo e largo sull’isola. Questo percorso turistico riesce a toccare i 3 punti cardini dell’Islanda, tutti racchiusi in poco meno di 40 km di distanza l’uno dagli altri: si tratta del Parco Nazionale di Thingvellir, della cascata di Gullfoss e dell’area dei Geysir.

Visitare il Parco Nazionale di Thingvellir in Islanda

La zona è stata dichiarata Parco Nazionale nel 1930 con una legge speciale in quanto 1000 anni prima, proprio in quell’area nacque la nazione d’Islanda. Oggi, grazie al suo valore culturale rientra nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO. Al suo interno, il crepaccio o la faglia di Silfra divide la placca nordamericana da quella euroasiatica. Inoltre è considerato uno dei posti migliori al mondo dove fare immersioni per la peculiarità cristallina delle sue acque glaciali. L’ingresso al Parco è gratuito, servirà soltanto il pagamento della sosta tramite l’app Parka oppure agli appositi monitor.

la faglia di Silfra che divide la placca nordamericana da quella euroasiatica - blog di viaggi
La Faglia di Silfra che divide le due placche.

Raggiungere la cascata di Gullfoss

I due grandi salti sono la particolarità di questa cascata, considerata la regina delle cascate da visitare in Islanda: il primo di undici metri ed il secondo di ventuno creano questo vortice prima di incanalarsi in uno stretto e profondo canyon. Chiamata anche “cascata dorata” dagli islandesi non è l’unica cosa da vedere nella zona: con un po’ di attenzione noterete la statua di una coraggiosa contadina (Sigridur Tomasson) che ostacolò la realizzazione di una diga che avrebbe alimentato la vicina centrale idroelettrica. Prima di scendere dall’auto però, non dimenticate di indossare il Kway, consigliatissimo in Islanda in tutte le stagioni. Parcheggio gratuito.

La cascata Gullfoss facente parte del circolo d'oro in Islanda - blog di viaggi
Panoramica della cascata Gullfoss.
la cascata dal doppio salto di Gullfoss in islanda - blog di viaggi
La potenza di Gullfoss.

Visitare l’area geotermica di Geysir

L’area geotermica dei Geysir è l’ultima attrazione da visitare progressivamente del Golden Circle. Questi fenomeni furono studiati e documentati per la prima volta proprio in Islanda e presero il nome di “geyser” (eruzione ad intermittenza). Oggi lo Strokkur è l’unico geysir attivo presente nell’area geotermica originatosi da un terremoto del 1789; la sua eruzione è costante nel tempo ed ogni 8/10 minuti circa le colonne di acqua possono raggiungere anche i 30 metri di altezza (primato registrato da Geysir nel 2000 con ben 122 metri). L’area geotermica è accessibile in maniera gratuita così come il parcheggio.

in attesa dell'eruzione del Geysir strokkur in Islanda - blog di viaggi
Strokkur, piccolo Geysir nell’area geotermica.
Strokkur: geysir attivo nel circolo d'Oro in Islanda - blog di viaggi
L’eruzione dello Strokkur, puntuale ogni 10 minuti circa.

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 5 / 5. Voti totali: 4

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Lascia un commento