Al momento stai visualizzando Cosa vedere a Sofia in Bulgaria

Cosa vedere a Sofia in Bulgaria

Itinerario a piedi di Sofia in due 2 giorni

E’ una delle mete low-cost d’Europa ideale per un weekend fuori porta, per staccare la spina, per dedicarsi alla visita di una città ricca di fascino storico-religioso o per spostarsi da una nazione all’altra all’interno dei Balcani. Sofia colpisce per la sua dinamicità con cui un viaggiatore zaino in spalla riesce a relazionarsi con essa; il suo ritmo cattura l’attenzione del visitatore; non è frenetica e non vive nel caos ma procede lentamente il suo processo di crescita nel turismo in Europa. Raggiungere Sofia dall’Italia è molto economico grazie a molteplici compagnie che offrono biglietti interessanti per qualsiasi budget.

La cattedrale Aleksandr-Nevskij a Sofia in Bulgaria - blog di viaggi

Come raggiungere il centro dall’Aeroporto di Sofia?

L’Aeroporto di Sofia dista poche decine di chilometri dal centro ed il trasferimento è garantito con i mezzi pubblici sia su gomma che su ferro. Utilizzare questi sistemi di trasporto è il primo passo per entrare nel vivo di un viaggio sostenibile, cercando di capire quali prendere, dove e come, senza dipendere dai soliti taxi. La metropolitana collega l’Aeroporto di Sofia con il centro in partenza dal terminal 2 raggiungibile con la navetta dall’uscita T1. Consultate qui prezzi ed info, su quale linea prendere per la destinazione finale. Utilizzare la metropolitana di Sofia è il mezzo più economico e veloce da e per l’aeroporto.

Viaggio zaino in spalla dalla Bulgaria al Kosovo - blog di viaggi

Cosa vedere a Sofia in due giorni

Due giorni zaino in spalla a Sofia non sono il massimo, ma essenziali per conoscere una nuova realtà non frequentatissima dal turismo europeo e poco considerata negli itinerari turistici. Di per se, il fatto di essere ancora lontana dall’invasione europea, gioca un punto a favore per i viaggiatori solitari in cerca di nuove esperienze e stimoli da poter raccontare. La città di Sofia è cosi, piena di storie da descrivere attraverso i propri occhi per incentivare ed invogliare a viaggiare in Bulgaria. Un itinerario di due giorni a piedi e zaino in spalla per catturare quanto di buono questa capitale possa offrire. Cosa vedere a Sofia in due giorni? E’ una città ricca di storia, la terza dopo Roma ed Istanbul ed è impossibile annoiarsi.

Se siete amanti dello stile ex sovietico, venite a scoprire la Sofia Comunista attraverso un tour di qualche ora in giro per la città.

Visitare il teatro nazionale Ivan Vazov a Sofia in Bulgaria - blog di viaggi

Un ipotetico tour a piedi potrebbe partire dal Teatro Nazionale Ivan Vazov e dal city Garden antistante ad esso: un punto centrale nel cuore della vecchia città per poter visitare le attrazioni nelle vicinanze come la Galleria Nazionale e la piccola graziosa Chiesa russa di San Nicola (ingresso gratuito). Da li a poco, dirigetevi verso la famosissima Cattedrale di Aleksandr Nevskij attraversando un piccolo parco, ricco di bancarelle e chioschi di antiquariato, una sorta di mercatino dell’usato dove trovare qualcosa di originale da acquistare. Di fianco alla cattedrale visitate anche la Chiesa Sveta Sofia: la vera bellezza di quest’opera è al suo interno con il museo e le catacombe nascoste al di sotto di essa (6 lev).

Dopo aver dedicato del tempo al monumenti più importanti di tutta la Bulgaria attraversate prima ul. “Oborishte” e poi ul. “Moskovska” per raggiungere la rotonda di San Giorgio (ingresso gratuito). Dalla rotonda si raggiunge in pochi minuti la Moschea di Banya Bashi (ingresso gratuito) sul bulevard Maria Luiza. Difronte la moschea entrate nel mercato coperto di Tsentrali Hali per degustare del cibo tradizionale bulgaro: sono in questi posti comuni, spesso frequentato da gente locale, in cui si perdono ore ad osservare tutte le tradizioni ed usanze del popolo bulgaro: fate coincidere la visita con la pausa pranzo (ingresso gratuito). Usciti dal mercato, alle sua spalle sorge maestosa la Sinagoga di Sofia (ingresso 3 lev). Infine visitate i resti dell’antica Serdika e la Cattedrale di Santa Domenica (ingressi gratuiti).

visitare le terme municipali di Sofia in Bulgaria - blog di viaggi

Se avete altro tempo a disposizione non dimenticatevi di vedere il mercato delle pulci di Malashevtsi e la Chiesa di Boyana: sono attrazioni nella prima periferia di Sofia, raggiungili comodamente con i mezzi pubblici.Questo itinerario di due giorni Sofia è visitabile interamente a piedi (eccetto per due attrazioni in periferia). Un anello che racchiude storia ed architettura di una capitale che ha bisogno di turismo. La maggior parte delle attrazioni sono ad ingresso gratuito, in altre si spendono pochi Lev, per cui Sofia è davvero una città low-cost. Ecco la check list di cosa vedere a Sofia:

  • Teatro Nazionale Ivan Vazov;
  • Chiesa di San Nicola;
  • Cattedrale di Aleksandr Nevskij;
  • Chiesa Sveta Sofia;
  • La rotonda di San Giorgio;
  • Moschea di Banya Bashi;
  • Mercato Tsentrali Hali;
  • Sinagoga di Sofia;
  • I resti dell’antica Serdika;
  • Cattedrale di Santa Domenica;
  • Mercato delle pulci: Malashevtsi Market;
  • Chiesa di Boyana;
  • Snail House: l’edificio a forma di lumaca, una delle case più strane al Mondo.
Il mercato Tsentrali Hali di Sofia in bulgaria - blog di viaggi

Per chi invece avesse a disposizione un solo giorno, sono disponibili tantissimi free tour di Sofia. Negli ostelli troverete tantissima pubblicità su questi gruppi che in poche ore vi faranno scoprire i punti più interessanti di questa capitale: qui info ed orari. L’ultimo giorno dedicatelo per scoprire Plovdid a piedi: un’escursione a poco distante da Sofia che vi lascerà pienamente soddisfatti di aver fatto questa scelta.

una delle case più strane al mondo da visitare a Sofia - blog di viaggi
Snail House

Escursioni nei dintorni di Sofia: come raggiungere Plovdiv

Plovdiv è una di quelle città visitabili con una escursione in giornata da Sofia: è il secondo centro più grande della Bulgaria ed è perfetta per curiosare al di fuori della capitale. Dista poco più di 150 km ed è raggiungibile in autobus con un tragitto di 2 ore: i bus sono in partenza dall’autostazione al prezzo di circa 6 euro solo andata. Nei giorni festivi acquistate il biglietto di andata e ritorno a Sofia. Plovdiv è visitabile a piedi passeggiando nel suo caratteristico ed autentico centro storico, ristrutturato e portato allo splendore di una volta. E’ un piccolo gioiello nel cuore della Bulgaria, un museo a cielo aperto tra abitazioni tipiche, botteghe e rovine, che incarnano perfettamente lo stile bulgaro. Ecco altre escursioni in partenza da Sofia, dalle grotte alle cascate fino al trekking in Bulgaria:

Passeggiare per il centro storico di Plovdid in Bulgaria - blog di viaggi
Raggiungere Plovdid da Sofia in autobus - blog di viaggi

Come raggiungere Skopje dalla Bulgaria in autobus

Ho visitato Sofia per due giorni, ma il mio viaggio nel Balcani prevedeva altri spostamenti verso la Repubblica di Macedonia del Nord. La tratta Sofia-Skopje è emozionante perché si viaggia esclusivamente con la gente del posto: difficile trovare a bordo turisti o viaggiatori. Raggiungere Skopje da Sofia è semplice ed economico: il prezzo del biglietto si aggira intorno ai 16 euro ed in 4 ore (controlli alla dogana inclusi) si entra in territorio macedone. La compagnia da utilizzare per arrivare Skopje è la Maptu in partenza dall’autostazione di Sofia. Le partenze sono garantite più volte al giorno, ma per gli orari precisi posso soltanto confermare (in foto) quello delle 9.30 del mattino.

Prezzo ed orario dell'autobus da Sofia a Skopje - blog di viaggi

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 0 / 5. Voti totali: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Lascia un commento