Al momento stai visualizzando Viaggio nella Sardegna del Sud

Viaggio nella Sardegna del Sud

Itinerari di viaggio in Sardegna all’insegna del relax

La grandezza della Sardegna impedisce ai viaggiatori e alle viaggiatrici che arrivano sull’isola per pochi giorni o settimane di godere di tutte le bellezze del luogo. Pur essendo rinomata per le sue spiagge spettacolari, la terra sarda offre molti altri tesori, tanto dal punto di vista faunistico che culturale. Per ammirare tutto quello che c’è da vedere (almeno approssimativamente), sarà necessario tornare a meno che non si abbia a disposizione un mese di ferie o più.

Per una prima vacanza bisognerà quindi selezionare una parte della regione da visitare. Molti decidono di iniziare dal Sud della Sardegna.

visitare il sud della sardegna con itinerari turistici tra relax e cultura - blog di viaggi

I siti archeologici e culturali del sud della Sardegna

La città da cui si dovrebbe iniziare la propria visita quando si arriva in Sardegna per la prima volta è Cagliari. Partire dal capoluogo ed esplorare i suoi vicoli e monumenti è il modo migliore per cercare di cogliere l’anima dell’isola. A poca distanza si trova anche uno dei siti archeologici più importanti della Sardegna, ovvero Barumini, e le splendide città di Pula, Iglesias e di Carbonia. La prima è molto vicina al parco archeologico di Nora mentre nella seconda è possibile rivivere molte tradizioni del posto. Scoprire Carbonia, invece, porta a scoprire il mondo delle miniere sarde. È molto suggestiva da visitare anche la necropoli di Montessu per la presenza di molte tombe antiche e monumenti risalenti all’epoca preistorica.

visitare la città di cagliari - blog di viaggi

Relax al mare nel sud della Sardegna

Il Sud della Sardegna non delude neanche dal punto di vista delle spiagge e del relax. Nella parte est, infatti, si trova la meravigliosa Villasimius che, oltre a offrire un litorale senza eguali, ha moltissimi resort con servizi benessere. In una delle migliori spa a Villasimius si può vivere una vacanza da favola circondati da una natura incontaminata e selvaggia.

Altrettanto incantevole è Costa Rei, il litorale a pochi chilometri da Cuili Piras (la Stonehenge sarda) che offre lagune e spiagge uniche nel loro genere. Molto bella anche la spiaggia del Poetto, lo stabilimento dei cagliaritani. Nonostante sia così vicina alla città, questa località balneare mantiene colori naturali e affascinanti.

Nel comune di Quartu Sant’Elena si trova Mari Pintau, il “mare dipinto”. Non servono molte altre parole per descrivere il panorama che ci si troverà davanti una volta lì.

visitare la costa del sud della sardegna - blog di viaggi

Tra flora e fauna

Il relax potrebbe essere dato anche da lunghe passeggiate nella natura incontaminata. Se ci si sposta con la macchina sull’isola, si avrà modo di vedere paesaggi aridi, selvaggi e molto affascinanti per il loro aspetto.

Gli amanti delle rocce devono programmare una visita alla grotta di Su Mannau oppure a quella di San Giovanni. Chi ama gli animali, invece, non può perdere l’occasione di passeggiare nel Parco Naturale Regionale Molentargius Saline. Solo in questa zona vicinissima a Cagliari è infatti possibile vedere i fenicotteri rosa, i genti arrubia come li chiamano i sardi. È qui che questi splendidi animali arrivano per nidificare. È uno spettacolo che in Italia avviene solo qui e in poche altre zone ed è, quindi, imperdibile.

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 0 / 5. Voti totali: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Questo articolo ha 2 commenti

    1. Fabio Sansone

      No Pierluca, é una collaborazione!!! Non mancherà 😉

Lascia un commento