Al momento stai visualizzando Punta Prosciutto: un paradiso tra mare caraibico e vegetazione mediterranea nel Salento

Punta Prosciutto: un paradiso tra mare caraibico e vegetazione mediterranea nel Salento

Chi cerca una vacanza indimenticabile dal sapore tropicale, ma senza spostarsi troppo, può trovare una soluzione perfetta in un magico angolo di Salento. Questo, grazie al suo mare cristallino, alle spiagge bianche e alla cornice di una macchia mediterranea dai colori intensi, è stato a buona ragione definito una porzione di Caraibi nel Mediterraneo.

Si tratta della bellissima località costiera di Punta Prosciutto, chiamata così perché c’è un tratto di costa che, visto dall’alto, avrebbe le sembianze di una coscia di suino. Ma al di là delle origini del suo nome, Punta Prosciutto un piccolo paradiso terrestre.

La località balneare è situata sul confine tra le province di Lecce e Taranto – anche se ricade nel territorio della prima – ed è un punto strategico per raggiungere altre rinomate località di villeggiatura come Torre Lapillo e Porto Cesareo.

Punta Prosciutto ed i caraibi del Salento - blog di viaggi

Dove alloggiare a Punta Prosciutto

Come detto, Punta Prosciutto è un posto di grande bellezza, per via delle sue spiagge, del suo mare dalla limpidezza irresistibile e del suo paesaggio costiero punteggiato di dune. Bisogna anche dire che in questa frazione di Porto Cesareo, comune di provincia di Lecce e altra nota meta turistica del Salento, non c’è un vero e proprio centro abitato, se non alcune ville private e casette adibite a bed and breakfast, dove ricevere un’accoglienza deliziosa e familiare.

Chi sogna quindi di svegliarsi al mattino con a pochi passi il mare e diversi chilometri di spiaggia, può fare riferimento ad alcuni portali online studiati proprio per i villeggianti (vedi ad esempio la selezione di case vacanza a Punta Prosciutto di Cala del Salento, un’agenzia turistica del posto), alla ricerca di soluzioni ad alto tasso di comfort e magari anche a prezzi interessanti. Mentre se si è alla ricerca di una sistemazione in hotel, si può fare riferimento alle vicine località di Torre Lapillo e Porto Cesareo.

dove soggiornare nel Salento: Torre Lapillo - blog di viaggi

Cosa vedere a Punta Prosciutto

Punta Prosciutto è uno spettacolo della natura che si dipana dinanzi agli occhi del visitatore. Come detto in precedenza, le sue spiagge sono un concentrato di bellezza: si pensi che il suo litorale costiero, caratterizzato da sabbia candida e finissima, assume in alcuni punti delle incredibili sfumature rosate, motivo per cui questa località rientra tra le più rare e meravigliose spiagge rosa del Mediterraneo.

Sembra che questa insolita tonalità, che rende il manto sabbioso decisamente surreale e fantastico, sia dovuta alla sedimentazione di detriti provenienti da microrganismi marini, che a loro volta, nel tempo, si sono amalgamati con detriti di conchiglie e crostacei.  Le attrattive naturalistiche a Punta Prosciutto non finiscono, soprattutto se si pensa che il litorale è disseminato di dune, piccole colline di sabbia, abbellite da ciuffi di cespugli mediterranei e piante di capperi, tra cui perdersi all’insegna dello stupore e della meraviglia.

Per non parlare della vicina Riserva Naturale Regionale Palude del Conte, in cui è possibile avventurarsi alla scoperta del suo selvaggio ecosistema naturale, caratterizzato dalla presenza di maestosi pini marittimi, acacie e ginepri.

tramonto su Porto Cesareo - blog di viaggi

Cosa fare a Punta Prosciutto

È assodato che Punta Prosciutto è un luogo perfetto per il relax a contatto con la natura: chi giunge in questo prezioso angolo di Salento, non può fare a meno di provare un tuffo nel suo limpido mare, nelle cui acque è possibile rinfrescarsi e ammirare un paesaggio che difficilmente sarà dimenticato. Tuttavia è possibile dare alla propria vacanza un pizzico di adrenalina in più: ad esempio è possibile, con la giusta attrezzatura e in compagnia di una guida esperta, provare l’esperienza dello snorkeling, un incontro ravvicinato con i pesci e le bellissime creature marine che abitano i suggestivi fondali del mare. 

Chi non ama molto l’esperienza subacquea, può esplorare i bellissimi dintorni della zona, come la vicina località di Torre Lapillo, dove è possibile ammirare una maestosa torre difensiva risalente al Cinquecento, voluta dagli spagnoli per difendere questa porzione di Regno di Napoli dalle incursioni dei Saraceni. Per non parlare della possibilità di esplorare le grotte che sono disseminate lungo la costa, sabbiosa o rocciosa a seconda dei tratti, dove pare vi siano testimonianze di insediamenti risalenti all’età del Bronzo.

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 4 / 5. Voti totali: 2

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Lascia un commento