Al momento stai visualizzando Messico: itinerario di 3 settimane fai da te

Messico: itinerario di 3 settimane fai da te

Da Cancun a Città del Messico in solitaria

Viaggiare zaino in spalla nel Messico racchiude alcuni concetti imprescindibili per affrontare il viaggio: libertà, spensieratezza e leggerezza. Con questi tre termini voglio raccontarvi la mia avventura da Cancun a Città del Messico, con un itinerario di 3 settimane utilizzando esclusivamente mezzi pubblici e colectivos locali.

Viaggiare in Messico è andare quotidianamente al mercato, confondersi con la gente del posto, mangiare come loro e con loro, seduti su di uno sgabello lungo i bordi delle strade tra tacos e tamales, sorseggiando dell’ottimo leche de arroz.

Viaggiare in Messico è ritrovarsi in un baretto per caso, tra musica e balli popolari, qualche birra e mezcal.

Il Messico è della gente.

San Cristobal de Las Casas in Messico - blog di viaggi
San Cristobal de Las Casas.
passeggiando per le strade colorate di Campeche in Messico - blog di viaggi
San Francisco de Campeche.

Itinerario di tre settimane in Messico

Con tre settimane si ha la possibilità di arrivare da Cancun a Città del Messico in totale autonomia. Certo, bisogna fare delle scelte ben accurate su ciò che davvero interessa visitare, e nel mio viaggio ho preferito andare alla scoperta di un Messico lontano dalla flotta turistica della riviera Maya. Ho utilizzato tutti i mezzi possibili, viaggiando di notte e svegliandomi prima del sorgere del sole. Queste sono condizioni necessarie per viaggiare zaino in spalla in Messico, accompagnate da una grande dose di pazienza ed adattabilità.

le strade colorate di Oaxaca in Messico - blog di viaggi
Le strade colorate di Oaxaca.
case colorate a San Cristobal de las casas - blog di viaggi
San Cristobal de las casas.

Qui in basso un elenco di tutte le tappe ed una descrizione sintetica dell’itinerario:

  • Cancun: l’arrivo in serata costringe la sosta di una notte e ripartire il giorno seguente;
  • Valladolid: visita della città coloniale ed alcuni dei cenotes più belli del Messico;
  • Chichen Itza, cenote Ik Kil e Izamal: mezza giornata tra il sito archeologico ed il cenote, e nel pomeriggio trasferimento nella coloratissima Izamal;
  • Merida: intera giornata alla scoperta della capitale dello Yucatan;
  • San Francisco de Campeche: visita della città;
  • Calakmul: escursione nella Riserva della Biosfera e notte presso un ranch ad Escarcega;
  • Palenque: 3 giorni con escursioni alle rovine, Agua Azul e nella selva Lacandon;
  • San Cristobal: 3 giorni con escursione nei villaggi di Chamula e Zinacantan;
  • Tuxtla Gutierrez: 2 giorni con escursione a Chiapa del Corzo e canyon del Sumidero;
  • Oaxaca: 3 giorni con escursione ad Hierve el Agua e visita alle fabbriche del Mezcal;
  • Città del Messico: 2 giorni nella capitale.
  • HolBox: rientro a Cancun e trasferimento sull’isola per gli ultimi 2 giorni di relax.
colori ed abiti messicani - blog di viaggi
Dettaglio abito femminile messicano.

Come spostarsi in Messico: autobus e colectivos

Sia gli autobus che i colectivos locali arrivano praticamente dappertutto e collegano qualsiasi zona del Paese, tanto da riuscire ad organizzare un viaggio in Messico esclusivamente con questi due mezzi; nient’altro. La compagnia principale è la ADO (per intenderci quella di lusso) ed effettua la stragrande dei trasferimenti notturni in tutta sicurezza e comodità. I biglietti sono prenotatili on-line, e se pagati con anticipo il risparmio è davvero notevole. A seguire l’Oriente e tante altre fino ad arrivare ai colectivos per brevi tratte.

Insomma, se viaggiate da soli (come me) ed il noleggio auto è troppo oneroso, non fatevi alcun problema a programmare il viaggio con il trasporto pubblico. Anzi, sarà un viaggio nel viaggio che aumenterà il livello di esperienza.

N.B: nei trasferimenti notturni, se il vostro zaino lo consente, portatelo su con voi, o quanto meno non lasciate oggetti di valore al suo interno. Personalmente, in tre tratte notturne non è mai successo niente, ma alcuni racconti di altri viaggiatori hanno testimoniato la loro apertura.

viaggiare in Messico con i mezzi pubblici - blog di viaggi
Mezzi pubblici messicani.

Cosa mettere nello zaino per un viaggio in Messico?

L’obiettivo è sempre quello di viaggiare leggeri, non dare nell’occhio e favorire gli spostamenti da un posto all’altro. Nel mio zaino da 50 litri (sono anche troppi per questo tipo di viaggio) cerco sempre di mettere il minimo indispensabile cercando di non riempirlo completamente (vi servirà in caso di voli interni). Vestitevi leggeri, disinvolti e senza formalità, ma sappiate che negli autobus l’aria condizionata è al massimo. Se non siete vincolati a qualcosa di personale, sappiate che troverete qualsiasi cosa possa servirvi. In poche parole: quattro stracci e via!

cosa mettere nello zaino per un viaggio in Messico - blog di viaggi

Quanto costa viaggiare in Messico?

Volo a parte, il Messico può costare relativamente poco, ma attenzione a quali località scegliete. La riviera Maya alzerà di non poco il vostro budget (ragion per quale ho deciso di togliere dal mio itinerario questa zona), e viaggiare passando per lo Yucatan, lo Stato di Campeche, il Chiapa, Oaxaca fino alla capitale. Ma quali sono le scelte giuste per spendere poco in Messico?

  • dormire negli ostelli (meno di 10 euro a notte) e la possibilità di cucinare al suo interno;
  • utilizzare i mezzi pubblici (vedi paragrafo precedente);
  • spesa nei mercati: in ogni città sono presenti almeno 2 mercati di ogni genere; un modo
  • street food: è la cucina migliore che abbia mai assaggiato in Messico; meno di 20 pesos per pasto;
  • evitare tour organizzati (se possibile) preferendo l’organizzazione in autonomia.

Queste e tante altre piccole accortezze garantiranno un corretto uso del budget limitato.

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 4 / 5. Voti totali: 1

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Questo articolo ha un commento

Lascia un commento