Al momento stai visualizzando Nomina al Sunshine Blogger Award 2022

Nomina al Sunshine Blogger Award 2022

La mia prima nomination al Sunshine Blogger Award 2022

Una grande riconoscenza nel mondo dei Travel Blogger, per il modo di lavorare in silenzio, con grande passione e professionalità: ricevo nel mese di giugno la mia prima nomination al Sunshine Blogger Award 2022. Il piacere di essere riconosciuto da altri travel blogger come un punto di riferimento rende orgogliosi del tempo che si impiega alla cura del proprio blog. Ringrazio Paola di Viaggiando con me per avermi dato questa splendida opportunità: un confronto aperto e costruttivo con altri blogger e viaggiatori italiani.

Fabio Sansone in Perù nel sito archeologico di Machu Picchu - blog di viaggi
Fabio Sansone nel sito archeologico di Machu Picchu.

Cos’è e come funziona il Sunshine Blogger Award?

Sono venuto a conoscenza di questo splendido riconoscimento che i blogger decidono di assegnare ad altri blogger, tramite i loro contenuti social, in base alle loro preferenze e pubblicazioni, un mondo sconosciuto per me fino a qualche anno fa. E’ un modo per dare visibilità e far conoscere le proprie caratteristiche, il proprio lavoro e le proprie passioni. Uno stimolo in più di crescita professionale e di confronto costruttivo. Ma come funziona il Sunshine Blogger Award? E’ semplicissimo, basterà rispettare le 5 regole elencate qui di seguito:

  1. Menzionare nel proprio articolo la persona che ti ha nominato e che ti ha consentito di partecipare, inserendo un collegamento al suo blog/profilo/canale;
  2. Rispondere in maniera veritiera alle domande poste nell’ultimo paragrafo;
  3. Nominare altri blogger di tua stima e conoscenza;
  4. Stilare la tua lista di 5 domande che porrai ai blogger menzionati;
  5. Inserire il logo del Sunshine Blogger Award 2022.
Viaggi di gruppo in Egitto con Fabio Sansone - blog di viaggi
Fabio Sansone all’interno della Necropoli di Giza in Egitto.

Ecco le domande alle quali Paola mi ha sottoposto. Sono risposte reali, sincere, vissute, un po come tutti i mie viaggi.

  1. Quale imprevisto più strano ti è capitato durante un viaggio? Quando si viaggia in solitaria e zaino in spalla gli imprevisti sono dietro l’angolo! Ricordo nel lontano 201,3 a Kiev in Ucraina, rientrando in hotel fui fermato dalla polizia e fatto salire a bordo della loro camionetta senza un motivo preciso: ricattato e costretto a sborsare 50 euro (dopo la richiesta iniziale di euro 100).
  2. La tua top 3 dei piatti più buoni assaggiati all’estero: da premettere che sono un amante degli street food e di aver mangiato nei luoghi più assurdi. Nei miei viaggi mi diverto ad assaggiare di tutto cercando di riproporre le pietanze anche a casa: ecco la mia top 3: il Koshari in Egitto, il Khachapuri in Georgia ed il Ceviche peruviano.
  3. Se dovessi consigliare una meta poco conosciuta da visitare, quale sarebbe? In Italia consiglierei di visitare i borghi nascosti del Molise e della Basilicata, come ad esempio Fornelli e Craco, mentre nel Mondo consiglierei l’Armenia o quanto meno tutti e tre i Paesi del Caucaso. Sono terre magiche, piene di autenticità e poco frequentate dal turismo di massa. Sono luoghi originali che non hanno subito grandi trasformazioni e meritano di essere visitati zaino in spalla.
  4. Preparativi di viaggio: team valigia o zaino preparati last minute o con largo anticipo? Dopo anni di viaggi ed esperienze accumulate il mio fedele zaino viene preparato 1 giorno prima. Ho acquisito la consapevolezza del viaggiare leggeri, per cui è abbastanza facile prepararlo in poche ore prima della partenza. Preparare lo zaino da viaggio è diventato un automatismo perfetto e coordinato.
  5. C’è un posto che hai visitato e che purtroppo ha deluso le tue aspettative? Sinceramente no! Anche in luoghi particolari ho trovato gli stimoli necessari per non restare deluso dalle aspettative. Cerco sempre di partire con grande volontà di esplorazione ed è difficile che rientri in Italia deluso. Ogni viaggio porta con se un bagaglio di esperienza, piccola o grande che sia, che va a cumularsi per le successive avventure.
Fabio Sansone in escursione zaino in spalla sul Monte Amaro in abruzzo - blog di viaggi
Fabio Sansone sul Monte Amaro in Abruzzo.

Travel blogger in nomination: ecco le mie preferenze

Le mie nomination. Ho deciso anche io di nominare 3 blogger che ho conosciuto tramite i loro profili Instagram e di cui apprezzo i contenuti che pubblicano sui loro blog. Vi presento Sara, Rebecca, Elisa e Roberto:

  • Sara ed i suoi viaggi con Blonde Traveling: una ragazza vulcanica, aquilana doc, esperta in itinerari di trekking da fare in Abruzzo ed amante dell’Africa catturerà la vostra attenzione con i sui splendidi scatti e la passione che mette in ogni singolo viaggio;
  • Rebecca è una studentessa amante delle piccola fughe: trovate tutte le sue avventure su Around Whit Rebecca; posti da scoprire e viaggi low-cost sono i principali temi toccati dalla bravissima travel blogger;
  • Elisa e Roberto in Semplicemente Viaggiare sono dei Creator digitali con idee e consigli utili di viaggio sulle città italiane più belle; in attesa del loro sogno di camperizzare un furgone ci godiamo i video sul loro canale You Tube.

Siete pronti a rispondere alle mie domande? Ecco per voi 5 quesiti sui cui sbizzarrirvi:

  1. Qual’è stata la motivazione principale che ti ha spinto ad aprire un blog/profilo/canale dedicato ai viaggi?
  2. Qual’è la tua filosofia di viaggio?
  3. Raccontami della tua ultima avventura zaino in spalla.
  4. Quanto ti è mancato viaggiare durante la pandemia?
  5. Hai già programmato i prossimi viaggi? ti va di spoilerare qualcosa?
Fabio Sansone a Petra in Giordania.

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 0 / 5. Voti totali: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Lascia un commento