Al momento stai visualizzando Puglia in treno: cosa visitare in Val d’Itria

Puglia in treno: cosa visitare in Val d’Itria

Itinerario della Valle d’Itria in treno

La Puglia è affascinante, stretta e lunga; per questi motivi va visitata con itinerari precisi e mirati, soprattutto quando i giorni a disposizione non sono tanti ed il budget sempre più limitato. Con i tempi che corrono, viaggiare con un autoveicolo personale sta diventando troppo spesso insostenibile: carburante, caselli autostradali, parcheggi e tante altre spese connesse alla manutenzione dell’automezzo; senza parlare delle auto a noleggio con condizioni sempre più stringenti!

Viaggiare in Puglia in treno è una valida alternativa al solito tram tram: economica, rapida e sostenibile! Prevede però una pianificazione attenta e scrupolosa basata su orari e stazioni di riferimento. In Puglia sono due le uniche e principali compagnie da utilizzare: Ferrovie dello Stato e Ferrovie del Sud Est. Sulla seconda bisogna fare attenzione, poiché alcune stazioni di partenza ed arrivo sono differenti (come vedremo nei prossimi paragrafi).

Cosa vedere nella Val D'Itria in Puglia - blog di viaggi
Trullo privato in Alberobello.

Tre giorni in Puglia: da Bari a Polignano a mare

Bari è un punto di riferimento essenziale per iniziare l’itinerario della Val D’Itria in treno, ed è raggiungibile anche in aereo con voli low-cost da numerose località italiane.

Questo itinerario è ideato e pensato per trascorrere un weekend lungo in Puglia, approfittando di qualche ponte o festività da cumulare al sabato/domenica.

  • Bari-Alberobello al mattino (Bus dalla stazione dei treni, compagnia Trulli Link FSE 4,40€);
  • Alberobello-Locorotondo nel pomeriggio (Treno FSE oppure bus sostitutivo Terra&Mare FSE 1,10€);
  • Locorotondo-Cisternino (l’unica tratta sprovvista di treno rapido. Utilizzare autobus locali);
  • Cisternino-Ostuni: su questa tratta bisogna fare attenzione; Cisternino ha due stazioni, una a pochi minuti dal borgo, l’altra praticamente sulla zona adriatica. Per cui, consiglio di raggiungere Ostuni comodamente in autobus al costo di un normale biglietto urbano (Autobus 1,10€);
  • Ostuni-Monopoli: spostarsi lungo la linea ferroviaria adriatica è molto semplice e vi consentirà di fermarvi in qualsiasi stazione (Treno Regionale 2,80 €)
  • Monopoli-Polignano a Mare:
  • Polignano a Mare-Bari: se la vostra destinazione finale è Bari

Alberobello, le attrazioni più belle da visitare in un paio d’ore

Alberobello sta ai Trulli come i Trulli stanno ad Alberobello: niente di più entusiasmante ed architettonicamente grandioso come queste strutture invidiate da tutto il Mondo. Alberobello è una meta turistica a tutti gli effetti, ma imprescindibile per un viaggio in Puglia in treno.

Segnati questo piccolo elenco per non farti trovare impreparato:

  • Dormire una notte in un trullo;
  • Il Trullo Sovrano (unico a due piani in tutta la città);
  • Quartiere Aia Piccola;
  • Terrazza Santa Lucia e belvedere sul quartiere occidentale;
  • Rione Monti;
  • Trullo Siamese ed il suo souvenir-shop;
  • Casa D’Amore;
  • Alberobello in miniatura;

Oppure scegli e prenota la visita guidata di Alberobello ed i suoi Trulli!

Quartiere Aia Piccola di Alberobello - blog di viaggi
Quartiere Aia Piccola di Alberobello.

Locorotondo, cosa vedere in mezza giornata

Da Alberobello a Locorotondo il passo è davvero breve! Questo piccolo Borgo pugliese rientra tra i Borghi più belli d’Italia, con pareti di intonaco bianco, strette viuzze e botteghe artigiane. Passeggiare per il centro storico è come un salto nel passato: viene addobbato ad ogni evento e festività, e sarà impossibile visitarlo spoglio di qualsiasi genere.

Qui trovate il link per prenotare la visita guidata di Locorotondo!

N.B: da non perderlo durante le festività di Pasqua con la tradizionale Quarantana!

vicoli e stradine di Locorotondo in Puglia - blog di viaggi
Vicoli di Locorotondo.

Cisternino, cosa vedere in uno dei Borghi più belli d’Italia

In piena Val D’Itria, il Borgo di Cisternino riesce ancora a stupire con il suo dedalo di viuzze ed abitazioni bianche. E’ proprio questo intreccio di strade a renderlo unico nel suo genere: è un piacere perdersi al suo interno, ritrovandosi poi a parlare con i pochi abitanti, per lo più anziani, che ancora vivono come una volta il loro centro storico.

Chiamato anche il Borgo che Dondola, al suo interno troverete numerose installazioni altalenanti e scritte in riferimento a Frida Kahlo, Rino Gaetano ed alla Divina Commedia.

Angolo nascosto di Cisternino in Puglia - blog di viaggi
Angolo nascosto di Cisternino.
Il Borgo che Dondola di Cisternino in Puglia - blog di viaggi
Il Borgo che Dondola.

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 0 / 5. Voti totali: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Lascia un commento