Al momento stai visualizzando Cosa vedere a Baku in tre giorni

Cosa vedere a Baku in tre giorni

Viaggio zaino in spalla nella capitale dell’Azerbaigian

Una capitale insolita da visitare per un turista abituato a gironzolare in Europa nelle solite città per i must da vedere assolutamente o semplicemente per scattare foto e caricarle sugli account social. Baku non rientra in questa categoria, Baku è una meta da visitare e viverla tutta d’un fiato. E’ diversa dalle altre soltanto perché di essa conosciamo ben poco, ma lo stimolo di addentrarsi nella sua cultura deve catturare l’attenzione del viaggiatore zaino in spalla e capire che Baku e l’Azerbaigian sono mete emergenti nel turismo d’avventura.

Uno dei motivi che ha spinto la mia voglia di organizzare un viaggio in Azerbaigian è la scoperta di nuove realtà che non vengono minimamente citate sulle guide turistiche con l’obiettivo di invogliare altri viaggiatori ad aprire di più gli occhi verso conoscenze extra Europee. Il bello di viaggiare in questi luoghi è farlo con la gente del posto, curiosa ed eccitata nello stesso tempo a trascorrere del tempo prezioso con viaggiatori, tra usanze e costumi differenti.

Fabio Sansone in viaggio zaino in spalla a Baku - blog di viaggi

Come raggiungere Baku e l’Azerbaigian

Alla data del mio viaggio in Azerbaigian (dicembre 2019/gennaio 2020) non erano disponibili voli diretti da Roma per Baku, raggiungibile soltanto con brevi scali in Turchia ed Ucraina. Un’alternativa molto valida e low-cost per raggiungere la capitale Azera è un viaggio di più giorni nel Caucaso partendo dalla Georgia con voli economici verso Kutaisi o Tbilisi ed oltrepassare il confine terrestre con l’Azerbaigian. Per spunti e consigli su come organizzare un viaggio nel Caucaso di più settimane vi lascio il link del mio itinerario zaino in spalla in tra Azerbaigian, Georgia ed Armenia.

Mezzi di trasporto in Azerbaigian - blog di viaggi

Itinerario di tre giorni a Baku: cosa vedere in città e nei dintorni della capitale

Bakù possiede un centro storico Patrimonio UNESCO contornato da grattacieli ed architetture che fanno di questa città il fiore all’occhiello e punto di sviluppo economico. Le città vecchie sono l’oggetto del desiderio di molti viaggiatori che vogliono entrare nel cuore di un popolo e sono il punto di partenza per iniziare un itinerario zaino in spalla a Baku. Al suo interno, nel fitto dedalo di viuzze, troviamo moschee e minareti caratterizzate da facciate color sabbia che segnano fortemente il distacco che c’è con la Baku moderna, di colore grigio e rivestita di vetri ed acciaio.

Si attraversano botteghe artigiane a passo lento, ci si ferma a prendere del tea, si fotografano dettagli di finestre e balconi e si osservano gruppi di uomini con la coppola in testa giocare a scacchi. Dopo una mezza giornata passata all’interno della Iceri Seher rilassatevi degustando qualche prodotto tipico facendovi stuzzicare dal vostro gusto nei locali più caratteristici ed insoliti. Ma prima, non perdetevi il free tour della città di Baku, una passeggiata di un paio d’ore alla scoperta della città vecchia.

Ecco le principali attrazioni da vedere nel centro storico di Baku:

  • Moschea Taza Pir;
  • Palazzo degli Shirvanshah;
  • Mosque Baylar;
  • Mosque Cuma;
  • Torre della Vergine.
Giocatori di scacchi in Azerbaigian - blog di viaggi
Hammam nel centro storico di Baku in Azerbaigian - blog di viaggi
Passeggiare nel centro storico di Baku Patrimonio Unesco -blog di viaggi

Nei dintorni del Centro Storico di Baku si inizia ad intravedere la città futuristica che sta nascendo: grattacieli che spuntano come pinnacoli dai tetti delle abitazioni, opere avanguardiste di alta ingegneria pronte per essere innalzate ed altre ancora in fase di progettazione: Baku si presenta così agli occhi del viaggiatore. Si passa dalla tranquillità della città vecchia dentro le mura alle passeggiate nei parchi e sul Boulevard di Baku: la vita non è frenetica, la gente è calma ed il traffico gestibile. Immergetevi nel Yasil bazar per assaporare la vita reale e quotidiana di Baku; è il mercato più importante della città dove perdersi, mangiare e degustare di tutto: dalle profumate spezie orientali ai bicchierini di the accompagnati da dolcetti al pistacchio. Se come me siete amanti di bazar e della confusione orientale un altro piccolo mercato è situato nel piazzale antistante la stazione della metro 28 May.

Il complesso Heydar Aliyev progettato da Zaha Hadid a Baku - blog di viaggi
Il Centro Heydar Aliyev a Baku - Blog di viaggi
Accensione delle Flame Towers a Baku in Azerbaigian - Blog di viaggi

Poco distante dal mercato non perdetevi le curve sinuose dell’Archistar Zaha Hadid nel Centro Heydar Aliyev (Heydər Əliyev Mərkəzi). Il connubio perfetto tra storia ed Architettura simbolo della città di Baku che rimarrà per sempre a ricordare l’anima armoniosa della mano ideatrice. Ecco un un riepilogo delle principali cose da fare e vedere a Baku:

  • Passeggiare nella Città vecchia di Baku (Iceri Seher);
  • Assistere allo spettacolo delle Flame Towers dal boulevard (accensione luci ore 18 mesi invernali);
  • Visita al Centro Heydar Aliyev;
  • Yasil bazar;
  • Utilizzare i mezzi di trasporto pubblici;
Le Flame Towers viste dal Boulevard di Baku - blog di viaggi

Cosa vedere nei dintorni di Baku: escursioni in giornata

Con tre giorni a Baku uno di questi utilizzatelo per uscire dal centro città per esplorare alcune attrazioni più interessanti in Azerbaigian, utilizzando i mezzi pubblici salendo a bordo di metro ed autobus, viaggiando come persone locali che sapranno accogliervi ed aiutarvi in qualsiasi circostanza. Utilizzare il sistema di trasporto pubblico azero è facile e soprattutto molto economico. Come funziona la metro a Baku? In qualsiasi stazione acquistate la Baku card (2 manat), una tessera da ricaricare in qualsiasi postazione automatica dell’importo desiderato ricordando che ogni singola corsa equivale a 0.30 manat. Sugli autobus invece, si paga alla discesa direttamente all’autista (corse variabili dai 0.30 ai 0.6 manat). Per altre informazioni e consigli utili su Baku leggete l’articolo del mio viaggio in Azerbaigian.

Per raggiungere l’Ateshgah Zoroastrian o Tempio del Fuoco ho utilizzato esclusivamente mezzi pubblici: prima sulla metro poi a bordo di un autobus. Vi spiego come raggiungere il tempio del fuoco a Baku in autonomia:

  • Prendete la metropolitana nella stazione 28 May;
  • Acquistate la Baku card e ricaricatela di un paio di manat;
  • scendete alla fermata della metro Ulduz (linea verde o rossa) ed oltrepassate la strada nel senso opposto per aspettare l’autobus n.184. in direzione Surakhani;
  • dall’ultima fermata seguite a piedi le indicazioni per 5 minuti fino al Tempio del fuoco di Baku;
  • prezzo totale 0.60 manat.
Il tempio del fuoco a Baku - Blog di viaggi

Identica cosa per raggiungere Yanar Dag da Baku; ecco le indicazioni dettagliate:

  • Prendete la metropolitana nella stazione 28 May linea verde fino alla stazione Azadlig Prospekti;
  • oltrepassate la Suleyman Sani Akhundov street ed aspettate l’autobus 147 fino a Yanar Dag.

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 3.3 / 5. Voti totali: 6

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Lascia un commento