Al momento stai visualizzando Budapest: itinerario a piedi di Buda

Budapest: itinerario a piedi di Buda

Viaggiare zaino in spalla a Budapest

Per chi ancora non lo sapesse, Budapest, prima dell’unificazione era suddivisa in due parti: la zona di Buda (sponda occidentale) e la zona di Pest (sponda orientale); unificata nel 1873, la Perla del Danubio ha ispirato fin da subito milioni di viaggiatori ad organizzare un viaggio in Ungheria. La sua eleganza ed il suo temperamento la classificano come una delle città più visitate in Europa e nel Mondo. Affascinante, economica e ricca di storia, è la soluzione ideale per trascorrere un weekend in Europa low cost. Oggi Budapest è una meta ambitissima e ricercatissima soprattutto da giovani, con voglia di cambiamento e nuove esperienze di vita all’estero.

Scopri e prenota la tua attività a Budapest e dintorni con numerose escursioni giornaliere.

Panorama dal Bastione dei Pescatori verso il Danubio - blog di viaggi
Panorama dal Bastione dei Pescatori in una grigia giornata.

10 cose da fare e vedere a Buda

Con un giorno intero a disposizione ed una buona gamba allenata a camminare per molte ore,, la sponda occidentale del Danubio offre numerose attrazioni da vedere con un itinerario a piedi e mezzi pubblici. Ma andiamo con ordine facendo un riepilogo delle migliori 10 cose da visitare a Buda:

  1. Ponte della Libertà;
  2. Collina di Gellert;
  3. Terme di Gellert;
  4. Il giardino dei filosofi;
  5. Castello di Buda;
  6. Palazzo Sandor ed il cambio della guardia;
  7. Bastione dei Pescatori;
  8. Chiesa di Mattia;
  9. Quartiere di Obuda;
  10. Szentendre.

Il mio consiglio è di partire a ritroso, dal punto n.10, ovvero visitando la graziosa cittadina di Szentendre con partenza dalla stazione della metropolitana di Batthyany ter, raggiungibile a sua volta con la linea rossa dalla parte orientale di Pest, e chiudere l’itinerario di un giorno di Buda sulla collina di Gellert ammirando un fantastico tramonto sul Danubio; per chi fosse interessato può concludere la serata rilassandosi qualche ora all’interno terme dell’omonima collina. Scopri anche l’itinerario di 3 giorni a Budapest per avere maggiori informazioni su cosa fare e vedere a Budapest.

ombrelli colorati nel centro di Szentendre vicino Budapest - blog di viaggi
La via degli ombrelli a Szentendre.
mangiare il miglior Langos a Budapest - blog di viaggi
Langos tradizionale ungherese.

Nel 90% dei casi si decide di soggiornare a Pest, per cui utilizzate la metro rossa per raggiungere Batthyany ter e prendere il treno di superficie H5 (biglietti acquistabili alle casse al costo di 660 HUF: vi rilasceranno due tickets, uno da obliterare, l’altro da conservare per i km successivi. Raggiungete in 5 minuti il centro e godetevi la coloratissima Szentendre: nella via degli ombrelli assaggiate il miglior langos della zona e ripartite per Buda.

come raggiungere Szentendre da Budapest  in treno - blog di viaggi
Treno per raggiungere Szentendre da Budapest.

Iniziate il tour della collina di Buda dal Vienna Gate risalendo Varfok utca: l’ingresso medievale alla città vecchia è stato ricostruito nel 1936 per commemorare la vittoria e riconquista del castello dai turchi. Passeggiate lentamente attraversando vicoli e vicoletti fino ad arrivare nel piazzale antistante la Chiesa di Mattia ed il Bastione dei Pescatori. Il Bastione ha due belvederi, uno a pagamento sulla sinistra, l’altro gratuito sulla destra, ma la visuale è praticamente identica verso il Parlamento.

Chiesa di Mattia vista dal Bastione dei Pescatori a Budapest - blog di viaggi
Chiesa di Mattia Corvino.
assistere al cambio della guardia a Palazzo Sandor sulla sponda di Buda - blog di viaggi
Cambio della guardia a Palazzo Sandor.

Proseguendo qualche centinai di metri più avanti trovate il Palazzo Sandor dove ogni ora viene celebrato il rito del cambio della guardia, ed il castello di Buda. Da qui risalite verso Palota utca ed addentratevi nel Calisthenics Park prima e nel giardino dei filosofi dopo; una stupenda passeggiata nel verde vi proietterà verso la statua della Libertà e ponte omonimo: cercate di arrivarci per il tramonto soprattutto nelle lunghe giornate primaverili-estive per godere a pieno del panorama più bello di Budapest. Riscendete la collina in direzione dei bagni Gellert ed attraversate il ponte per rientrare nella zona di Pest.

ponte della liberta dalla collina di Gellert a Budapest - blog di viaggi
Dalla collina di Gellert.

Se avete a disposizione anche un solo giorno in più potete utilizzarlo per visitare il Memento Park (leggermente fuori Budapest) che da solo vale il prezzo del viaggio: si tratta di un museo a cielo aperto dove sono collocate 40 statue, mezzi busti e targhe in onore di Lenin, Marx, Engels insieme ad altri eroi nazionali. E’ un tuffo nel passato per non dimenticare l’Ungheria comunista. Questo museo è raggiungibile utilizzando l’autobus n.150.

Il museo comunista a Budapest: memento Park - blog di viaggi
Memento Park a Budapest.

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 3.4 / 5. Voti totali: 7

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Lascia un commento