Al momento stai visualizzando Viaggio zaino in spalla in Armenia

Viaggio zaino in spalla in Armenia

Come organizzare un viaggio in Armenia in solitaria

Organizzare un viaggio in solitaria in Armenia è una scelta importante, da studiare e pianificare al meglio sotto tutti i punti di vista, cercando di reperire maggiori informazioni possibili a partire dai timbri sul passaporto perché, per chi come me è transitato prima dall’Azerbaigian, è importante seguire questo itinerario per evitare problemi ai controlli. Fare l’itinerario inverso potrebbe causare non semplici in contrattempi, fino al respingimento alla frontiera, soprattutto in questo delicato momento per la questione del Nagorno-Karabakh.

La bandiera armena che sventola nel cielo - blog di viaggi

L’Armenia è una delle mete preferite per viaggiatori zaino in spalla, per coloro che vogliono scoprire una cultura diversa, un luogo in cui tutto è vero ed autentico. Scoprire l’Armenia vuol dire confrontarsi con una nazione ex-sovietica, con giovani che hanno voglia di emergere e provare a cambiare il loro futuro. Molti ragazzi iraniani visitano il Paese, approfittano della vicinanza dei loro confini per uscire dal regime e concedersi giorni di vacanza, di svago e di relax che in Iran sarebbe vietato. Ricordo in uno dei tanti hotels presenti a Yerevan di aver trascorso momenti di spensieratezza con amici iraniani e di aver visto nei loro occhi la voglia di libertà.

La popolazione armena che si riunisce - blog di viaggi

Per entrare in Armenia, i viaggiatori di nazionalità italiana non hanno bisogno di nessun un visto; verrà rilasciato direttamente alla frontiera terrestre o aerea in maniera gratuita. Verrà apposto un timbro di entrata in Armenia e di uscita nelle ultime pagine del passaporto. L’unica documentazione che potrebbero chiedere sono le prenotazioni degli alloggi.

Come raggiungere l’Armenia dall’Italia

Attualmente non sono disponibili voli diretti per l’Armenia dall’Italia per cui raggiungerla comporterà uno scalo o volo diretto per la Georgia, oppure seguire l’itinerario del mio viaggio zaino in spalla nel Caucaso fatto nel dicembre 2019. Prima della pandemia da Covid-19 l’Armenia stava intensificando i rapporti con l’Italia, inserendo in una delle note compagnie low-cost la tratta Roma-Yerevan. Ad oggi questa tratta è stata cancellata, ma sarà sicuramente verrà ripristinata non appena la situazione Coronavirus-Viaggi sarà migliorata.

Timbro armeno al confine terrestre con la Georgia sul passaporto Italiano - blog di viaggi

Come spostarsi in Armenia

Anche qui, come del resto in tutto il Caucaso, il sistema di trasporto più economico ed efficace restano le marshrutka, mini-van collettivi che partono non appena l’ultimo posto viene riempito. E’ un modo di viaggiare sostenibile per spostarsi in Armenia, restando a contatto con il popolo locale, perché all’interno di questi mezzi troverete soltanto gente del posto, e sopratutto famiglie armene, che vi guarderanno con aria sorpresa e molto curiosa.

Spostarsi con i mezzi pubblici in Armenia - Blog di viaggi

Non spaventatevi di salire a bordo di un qualsiasi mezzo di trasporto pubblico armeno; sono il cuore pulsante del Paese, è proprio qui che capirete davvero un popolo, le loro abitudini, i loro volti ma sopratutto il loro grande cuore. Anche a piedi, le principali città dell’Armenia sono facilmente visitabili in totale autonomia e sicurezza. Nonostante il focolaio mai spento tra Armenia ed Azerbaigian, durante il mio soggiorno non ho mai avuto la sensazione di pericolo.

Come spostarsi a Yerevan - blog di viaggi

Quando andare in Armenia

Come per tutto il territorio caucasico, il momento migliore per visitarlo va da maggio in poi, per godersi a pieno il nascere della primavera, per ammirare tutto quel verde che circonda questo comprensorio a cavallo tra i due continenti. Ho visitato l’Armenia a gennaio, dopo un itinerario tra Azerbaigian e Georgia: il clima era abbastanza fresco, molto di più rispetto alle nazioni precedenti, con qualche spruzzata di neve ogni tanto.

Perché visitare l’Armenia?

Visitare l’Armenia potrebbe incutere preoccupazione per chi è abituato a viaggiare seguendo itinerari turistici ben stabiliti. L’Armenia rientra in quella tipologia di viaggio che va lontano dai canoni turistici. Visitare l’Armenia per me è stata una scelta di vita e di viaggio. Non tutti sanno che ha una storia millenaria, con valenze architettonico-naturalistiche da fa invidia a molti altri Paesi Europei; molti neanche riescono a collocarla sul planisfero mondiale. E’ stata una scoperta, una di quelle scelte azzeccate nella vita, uno di quei viaggi che rifarei mille volte ancora.

Vieni a scoprire questo itinerario di 4 giorni in Armenia.

Passeggiare per le strade di Yerevan in Armenia - Blog di viaggi

Quanto costa viaggiare in Armenia?

L’Armenia è la meta ideale per i viaggiatori low-cost: il costo della vita è davvero basso per cui farsi il problema di quanto si possa spendere al giorno è l’ultimo dei pensieri. Attualmente la moneta in vigore è il dram armeno con valore corrispondente di un euro a circa 640 dram. Come in tutti i Paesi, se si decide di vivere come loro, con le stesse abitudini si arriva a spendere giornalmente (notte compresa) dai 15 ai 20 euro. Non c’è da stupirsi se per un pranzo o una cena non si superano i 3 euro, ma è tutto rapportato allo stile di vita.

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 5 / 5. Voti totali: 3

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Lascia un commento