Al momento stai visualizzando Trekking alla Cascata di San Giovanni in Abruzzo

Trekking alla Cascata di San Giovanni in Abruzzo

Escursione zaino in spalla in Abruzzo: anello Cascata di San Giovanni

Il Parco Nazionale della Majella accoglie scenari e luoghi incredibili da visitare con escursioni in giornata in Abruzzo nel rispetto della natura che ci ospita. Per gli amanti del trekking, la Cascata di San Giovanni è l’esperienza perfetta che unisce qualsiasi tipologia di camminatore, anche alle prime armi. Non richiede un grosso impegno fisico ma quantomeno la capacità di restare a contatto coll’ambiente naturale per più di mezza giornata.

trekking per raggiungere la cascata di San Giovanni in inverno sotto la neve - blog di viaggi

Dal punto di vista naturalistico il sentiero si snoda all’interno di una bellissima faggeta, costeggiato da un corso d’acqua dolce e cristallina; cosi limpida da far venir la voglia di berla tutta. Al suo interno si riproducono alcuni anfibi tra i quali la Salamandrina Perspicillata e solo raramente è possibile ammirare l’unica pianta carnivora chiamata Pinguicula.

Come raggiungere la Cascata di San Giovanni in Abruzzo

In località Bocca di Valle nel comune di Guardiagrele (Ch) si raggiunge l’ingresso al sentiero F2 da seguire per tutta la durata dell’escursione. Parcheggiate la macchina comodamente negli spiazzali dedicati ed iniziate la vostra escursione in Abruzzo dal cartello che indica con una freccia sentiero Cascata San Giovanni per poi riscendere dalle scalette poste qualche decina di metri sulla sinistra.

il sentiero per raggiungere la cascata di San Giovanni in Abruzzo - blog di viaggi

L’escursione di trekking da fare in Abruzzo che vi propongo è un giro ad anello per raggiungere la Cascata di San Giovanni, collocata a Bocca di Valle, all’interno di una fresca gola che si inerpica fin sotto il salto d’acqua. Si parte in maniera blanda lungo una carrareccia larga un paio di metri, per poi abbandonarla oltrepassando il fiume Vesola sulla destra: da qui in poi il sentiero da seguire fin sotto la cascata è l’F2, che costeggerà per la sua totalità il letto del fiume, costantemente segnalato sia dai paletti in legno che da strisce orizzontali bianco e rosse del CAI. Una volta arrivati in cima godetevi lo splendore della cascata, e nel riscendere avrete due opportunità da seguire: ritornare dallo stesso percorso dell’andata, oppure deviare sulla destra con un giro ad anello e riscendere con la vista verso il mar adriatico (consigliatissimo).

sentiero per raggiungere la cascata di San Giovanni in Abruzzo - blog di viaggi
indicazioni su come raggiungere la cascata di San Giovanni in Abruzzo - blog di viaggi
Fabio Sansone in esplorazione in Abruzzo alla cascata di San Giovanni - blog di viaggi

Attrezzatura da trekking, cosa portare nello zaino:

Abituarsi a viaggiare leggeri è il primo passo per sentirsi liberi da tutte quelle comodità che il mondo di oggi ci rende prigionieri, soprattutto in montagna, dove gli sforzi sono maggiori e la fatica aumenta chilometro dopo chilometro. Questa escursione non richiede grossi carichi nello zaino; ecco una lista di cosa fondamentali da portare con se:

  • scarponcini da trekking meglio se in gorotex: alcuni passaggi sono da effettuarsi in acqua;
  • bastoncini telescopici o in alternativa un bastone resistente recuperato durante il sentiero senza però intaccare nuovi arbusti;
  • Borraccia in alluminio da 1.5 l; all’imbocco del sentiero è presente l’unica fonte di acqua;
  • pranzo a sacco preferibilmente senza insaccati;
  • macchina fotografica;
  • binocolo: a volte la natura regala il passaggio di esemplari non visibili in luoghi urbani;
  • tutto quello che è superfluo lasciarlo a casa!

Scheda tecnica Cascata di San Giovanni;

  • Punto di partenza percorso: Bocca di Vallo, Guardiagrele (CH);
  • Salita totale : 470 m;
  • Discesa totale: 410 m;
  • Difficoltà percorso: E;
  • Lunghezza percorso: circa 7.5 km a/r;
  • Tempo percorso: 3 ore a/r;
  • Altitudine massima: 1130 m;
  • Tracce gpx: disponibili contattandomi in privato.

Cosa vedere nei dintorni della Cascata di San Giovanni

Non è l’unica attrazione della zona, ma se volete abbinare una giornata di trekking in Abruzzo più visita ad un borgo consiglio il vicinissimo paese di Pennapiedimonte (soltanto 4 km di distanza) che a detta di molti lo considerano la Matera d’Abruzzo, ma pensandoci bene di Matera ha ben poco (con tutto rispetto) se non per la grotta e la casa rupestre. Dal Balzolo però, partono altri sentieri di trekking per raggiungere la cascata del Macarone. Poco distante da esso non perdetevi lo stupendo canyon delle Gole di Fara San Martino.

Il borgo di Pennapiedimonte scavato nella roccia - blog di viaggi
Passeggiando nelle gole di Fara San Martino - Blog di viaggi

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 4.4 / 5. Voti totali: 7

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Lascia un commento