Al momento stai visualizzando L’Italia in Cammino viaggia sostenibile

L’Italia in Cammino viaggia sostenibile

Il Trekking tutto italiano da Nord a Sud

Siamo ritornati a riscoprire l’Italia, il Bel Paese tra borghi abbandonati, natura selvaggia e tradizioni millenarie. Viaggiare zaino in spalla in maniera sostenibile deve necessariamente far ripartire il turismo italiano, ma soprattutto gli antichi borghi, questi paesi medievali ricchi di storia che ci han visto crescere tra archi, vicoli e scalette, oggi diventano punto di passaggio o tappa di arrivo e partenza nei cammini Italiani, che sempre più includono nei loro itinerari questi musei a cielo aperto, che tanto adoriamo visitare perdendoci all’interno delle loro mura. Sono i paesi dei nostri nonni che con tanto sacrificio hanno alzato ogni singola pietra per dare un tetto ai nostri genitori; oggi abbiamo il dovere di conservare e privilegiare questo patrimonio artistico e culturale.

Percorrere il cammino dei briganti in tenda - Blog di viaggi
Fabio Sansone viaggia zaino in spalla in maniera sostenibile - blog di viaggi

Bisogna viaggiare a passo lento e consapevoli di ogni nostra scelta; non possiamo abbandonare secoli di storia; quando facciamo un cammino cerchiamo di dormire in strutture con il minor impatto ambientale come alberghi diffusi, se presenti sul territorio, e magari utilizzare le tende, ove possibile, senza disturbare chi ospita il nostro passaggio. Mangiamo locale scegliendo prodotti a chilometro zero e comprando direttamente dal produttore lungo il cammino; attingiamo l’acqua nelle dalle nostre freschissime sorgenti, impariamo a convivere con la natura e con la fauna locale, camminiamo in silenzio imparando a rispettare tradizioni e animali: si proprio questi ultimi potrebbero regalarci momenti magici nel loro habitat. Ricordiamoci che noi siamo gli ospiti. Sono tutti piccoli accorgimenti che, se rispettati in maniera rigorosa da parte di tutti consentiranno di affrontare un Viaggio sostenibile in Italia nel migliore dei modi. Ecco alcune possibili opzioni di trekking all’interno di questa rassegna.

Il borgo di Valdevarri durante il cammino dei briganti - Blog di viaggi

Sentitevi leggeri, dentro e fuori dal cammino; lo zaino sarà il vostro umile compagno di viaggio; non caricatelo di roba superflua, utilizzate lo stretto necessario, anche perché la natura saprà donarvi di ogni bene. In questo articolo ho elaborato alcuni consigli utili su come preparare uno zaino da viaggio per un cammino. Andiamo alla scoperta dei Cammini d’Italia più interessanti, nuove proposte in rampa di lancio nel trekking italiano:

  • Cammino dei Briganti 100 km a piedi tra paesi medievali e natura selvaggia con un itinerario ad anello tra Abruzzo e Lazio; da fare rigorosamente in tenda;
Fabio Sansone conclude il Cammino dei Briganti - Blog di viaggi
  • Cammino Materano: da Bari a Matera per un percorso di altissimo livello culturale, ammirando masserie e distese di ulivi; sui loro canali ufficiali è possibile scegliere scegliere diversi itinerari con destinazione finale Matera;
  • Cammino di San Nilo un trekking nel Parco Nazionale del Cilento tra borghi e spiritualità si percorrono circa 100 km nella patria della dieta mediterranea. Possibilità di percorrerlo anche in tenda (nel link allegato alcuni suggerimenti);
La credenziale del cammino di San Nilo nel Cilento - Blog di viaggi
  • Il Cammino Kalabria Coast to Coast dallo Ionio al mar Tirreno con partenza da Soverato ed arrivo nella pittoresca Pizzo; un itinerario breve ma intenso per assaporare la Calabria vera ed autentica;
  • Cammino di San Francesco di Paola un viaggio affascinante zaino in spalla da percorrere in 6 giorni ed immergersi nella vera Calabria, ripercorrendo i possibili itinerari dell’eremita calabrese;
  • Cammino dei Borghi Silenti nella bassa Umbria per riscoprire antichi borghi sull’orlo dell’abbandono con un percorso ad anello di circa 91 chilometri suddiviso in 5 tappe; il silenzio è la caratteristica principale di questo cammino, tra boschi di castagno e lecci fino alle abitazioni dei piccoli paesi;
  • Cammino di San Timoteo con le sue 18 tappe percorribili a piedi e sulle due ruote parte da Venafro e raggiunge Termoli, visitando gli angoli più affascinanti di questa piccola regione;
  • Grande anello dei monti Sibillini alla scoperta del Parco Nazionale dei Monti Sibillini in 120 km con partenza da Visso, dove i paesaggi si alternano in maniera affascinante di tappa in tappa;
  • Cammino del Salento suddiviso in 6 tappe di pura bellezza, da Lecce a Santa Maria di Leuca alla scoperta del Salento autentico e vero, a passo lento e nel rispetto dell’ambiente;
  • Cammino delle 100 torri un itinerario ad anello unico ed irripetibile con vista su mare e montagna, percorrendo l’intera costa sarda alla ricerca delle 100 torri;
  • Antica Trasversale Sicula 638 km di lunghezza realizzabile in 38 tappe, ideato per immergersi nella nella vera tradizione sicula, camminando tra ferrovie dismesse e Riserve Naturali.
Dormire in tenda durante il cammino dei briganti - blog di viaggi

Viaggiare sostenibile in Italia

Sono un viaggiatore zaino in spalla e voglio raccontarvi dei miei viaggi sostenibili in Italia. Il primo consiglio che voglio darvi, e che ribadisco ogni volta che racconto una delle mie avventure, è quello di rispettare l’ambiente circostante, la natura e tutti i luoghi che visitate, lasciandoli esattamente come li avete trovati, anzi, se lo ritenete opportuno anche meglio. Nel vostro zaino ci sarà sempre spazio per raccogliere dei rifiuti che troverete, purtroppo, lungo il percorso. Se ognuno di noi riuscisse a portar via qualcosa senza guardarlo e lasciare che ci pensino gli altri, farebbe un gran bel gesto per il prossimo. Viaggiare sostenibile in Italia si può e deve essere una prerogativa per il futuro del nostro Paese.

Fabio Sansone con la signora n'Giulina nel Cilento - Blog di viaggi

Ti è piaciuta la mia esperienza?

Voto medio 5 / 5. Voti totali: 7

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Lascia un commento